Sport

Sci di fondo, Federico Pellegrino squalificato nella sprint di Dresda

Aosta -Dopo aver dominato le qualifiche del mattino, per il valdostano arriva il cartellino giallo nei quarti di finale poiché avrebbe ostacolato un avversario con i bastoncini. 13° Greta Laurent.

Federico Pellegrino foto Pentaphoto Gabriele FacciottiFederico Pellegrino - foto Pentaphoto / Gabriele Facciotti

L’occasione era delle più ghiotte, nella Dresda che lo vide trionfare l’anno scorso e senza il rivale più ostico di tutti, Johannes Hoesflot Klaebo (reduce dalla vittoria nel Tour de Ski), ma per Federico Pellegrino è arrivata una clamorosa squalifica durante i quarti di finale della sprint a tecnica libera poiché avrebbe ostacolato un avversario con i bastoncini durante l’ultima salita.

Nel circuito cittadino della “Firenze dell’Elba”, il valdostano aveva subito fatto capire di essere lui l’atleta da battere, con il miglior tempo nelle qualifiche ed un primo posto nei quarti di finale. A distanza di qualche minuto, però, il cartellino giallo nei confronti del poliziotto di Nus rendeva vani i risultati fin lì ottenuti: i giudici lo hanno retrocesso al sesto posto di batteria, lasciando il via libera a Baptiste Gros, che era giunto terzo.

Si ferma anche Greta Laurent, che aveva fatto ben sperare con un pregevole settimo tempo nelle qualifiche della mattinata (3’45”86), ma si è dovuta nuovamente arrendere ai quarti di finale, dove ha trovato un terzo posto in una batteria molto lenta che non le ha consentito di portare a casa un tempo utile per il ripescaggio. In classifica finale ottiene il tredicesimo posto.

“Una decisione discutibile”

La squalifica non è comunque “andata giù” al valdostano: “Una decisione discutibile – ha spiegato Pellegrino al termine della gara -, tuttavia aspetto la comunicazione scritta dei motivazioni da parte della Fis che hanno portato alla mia squalifica per fare una valutazione definitiva. Ma a prescindere da tutto, non cambierà l’esito della sprint odierna. Rimarrò concentrato per la team sprint, la mia condizione fisica è ottima e guardo avanti”.

Domani alle 12.45 Pellegrino tenterà di riprendersi almeno la team sprint in coppia con Dietmar Noeckler che riuscì a vincere l’anno scorso.

Dopo una laurea in Lingue e Letterature Straniere ed un Dottorato di ricerca in letteratura francese, nel 2016 sono entrato a far parte di AostaSera come collaboratore. Mi occupo soprattutto di sport e, vista la mia voglia di sperimentare, ho iniziato a provare diverse discipline. Il britpop ed i romanzi esistenzialisti sono stati il punto di partenza della mia formazione culturale.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>