Comune di Aosta
La mozione che chiede le dimissioni dell'Assessore Paron sbarca in Consiglio comunale
Aosta - Dopo l'annuncio, mercoledì 18 aprile la mozione della minoranza unita che chiede la testa dell'assessore, per il quale è stato chiesto il rinvio a giudizio per turbativa d'asta, sarà discussa in aula.

Si preannuncia incandescente la seduta della settimana prossima, mercoledì 18 aprile, del Consiglio comunale di Aosta. A scaldare gli animi – già agitati da una campagna elettorale per le Regionali in dirittura d’arrivo – ci sarà anche l’ultimo punto all’ordine del giorno, il numero 43, che come annunciato chiederà il ritiro immediato delle deleghe dell’Assessore all’Istruzione.

La mozione, presentata appena divulgata la notizia della richiesta di rinvio a giudizio per l’assessore aostano accusato di tentata turbativa d’asta e turbata libertà degli incanti -  in concorso con il presidente ed un funzionario della cooperativa “Leone Rosso”, Cesare Marques e Michel Luboz -, arriva in aula dopo il parere favorevole dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio comunale e il “via libera” nella riunione dei capigruppo.

Come anticipato, la mozione firmata da tutta la minoranza comunale, una volta “confermata la qualifica di indagato dell’assessore Andrea Paron, con conseguente richiesta di rinvio a giudizio” chiede al Sindaco Fulvio Centoz di ritirargli “immediatamente le deleghe attribuite”.

Archiviato in: Media valle , Politica
1150
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche