Cronaca
Turbativa d'asta, la minoranza chiede il ritiro delle deleghe all'Assessore Paron
Aosta - Sulla mozione, non ancora inserita all'ordine del giorno, risponde così il primo cittadino, Fulvio Centoz. "Oggi ci vedremo in Giunta e ne parleremo"

Via le deleghe all'Assessore comunale Andrea Paron. A chiederlo sono i consiglieri di minoranza Etienne Andrione, Carola Carpinello, Loris Sartore, Patrizia Pradelli, Luca Lotto, Giuliana Lamastra, Paolo Fedi, Nicoletta Spelgatti e Andrea Manfrin. Il pubblico ministero Carlo Introvigne ha chiesto il rinvio a giudizio dell’Assessore all’Istruzione, alla Mobilità e al Decoro urbano del Comune di Aosta, Andrea Edoardo Paron, con l’accusa di turbata libertà degli incanti e tentata turbativa d’asta. La contestazione viene mossa all’amministratore cittadino in concorso con il presidente ed un funzionario della cooperativa “Leone Rosso”, Cesare Marques e Michel Luboz.

"Impregiudicata ogni valutazione sugli addebiti mossigli, appare inaccettabile che continui, massime in periodo di campagna elettorale, a esercitare le deleghe assessorili attribuitegli" scrivono i consiglieri in una nota. 

Sulla mozione, non ancora inserita all'ordine del giorno, risponde così il primo cittadino, Fulvio Centoz. "Oggi ci vedremo in Giunta e ne parleremo, siamo in una fase preliminare dove non c'è stato ancora un giudizio". Valutazioni in corso anche su un eventuale costituzione in giudizio del Comune. La data dell'udienza preliminare è il 20 settembre, sarà quell'occasione per la decisione. "Vedremo se ci sono gli elementi".  

Archiviato in: Cronaca
1001
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche