Speciale Trail, Sport
Ultima modifica: 20 Giugno 2018 alle ore 2:20

QuarTrail, tra meno di un mese la chiusura delle iscrizioni alla seconda edizione

Il trail non competitivo si correrà il 6 maggio, con il Castello di Quart come fulcro della manifestazione. Pettorale personalizzato a chi si iscrive entro il 20 aprile

QuarTrail 2016 - foto di Romuald Désandré

C’è ancora poco meno di un mese di tempo per potersi iscrivere alla seconda edizione del QuarTrail, il trail non competitivo che si correrà sabato 6 maggio con il Castello di Quart come fulcro della manifestazione. L’anno scorso, per la prima edizione, furono quasi 400 gli iscritti. Quest’anno la chiusura delle iscrizioni è fissata ad una settimana prima della manifestazione, il 30 aprile, a fronte di un pagamento di 35 euro che prevede, oltre alla partecipazione, ai rifornimenti ed al pasto finale, anche un pacco gara comprensivo di maglietta tecnica. Non solo: a chi si iscriverà entro il 20 aprile verrà regalato anche il pettorale personalizzato della manifestazione con il proprio nome.

Quattro gli itinerari previsti (più la gara “Kids” per ragazzi dai 10 ai 15 anni), in modo da accontentare e coinvolgere partecipanti di tutti i tipi. Si parte dal percorso “XS”, particolarmente indicato per le famiglie – che possono affrontarlo camminando – e che si snoda per 6 km con un dislivello di 300 metri sui sentieri attorno al Castello. Con il percorso “S” il livello di difficoltà sale: 14 km (D+ 1000 m), in un percorso ad anello che passa dal sentiero che porta al Beato Emerico e tocca Trois Villes, Sechot, Morgognaz, Etavel ed Elobert. 25 km e 2000 metri di dislivello, invece, per il percorso “M”, che ricalca la parte iniziale dell’itinerario “S” per poi raggiungere i 2.212 m della Croce di Fana, punto più alto del QuarTrail, prima di scendere verso Fonteil, Trois Villes ed Eclou. Infine, il percorso “L”, il più duro con i suoi 37 km e 2600 m di dislivello: dopo la discesa verso Fonteil si risale tra i vari villaggi di Quart fino all’alpeggio di Seyvaz ed al Col Cornet.

La possibilità di scelta, in base alle proprie intenzioni e condizioni, è ampia. E, trattandosi di una manifestazione non competitiva, è l’occasione giusta per chi intendesse avvicinarsi al mondo dei trail per la prima volta e mettersi alla prova.

Il QuarTrail, però, non è solo attività fisica. Da un lato, infatti, l’organizzazione ha trovato un accordo con il comitato Piemonte e Valle d’Aosa dell’AIRC (Associazione per la Ricerca sul Cancro) per devolvere, per ogni partecipante, 2 euro della quota di adesione alla ricerca scientifica; dall’altro, il QuarTrail aderisce alla campagna promossa da Spirito Trail “Io non getto i miei rifiuti”, volta a sensibilizzare atleti e spettatori sul rispetto per l’ambiente, in particolare quello in cui si svolgono queste competizioni. Inoltre, grazie al patrocinio dell’Assessorato Regionale Istruzione e Cultura, sarà possibile visitare gratuitamente il Castello di Quart.

Il programma, le informazioni e le modalità di iscrizione sono disponibili sul sito www.quartrail.it .

Dopo una laurea in Lingue e Letterature Straniere ed un Dottorato di ricerca in letteratura francese, nel 2016 sono entrato a far parte di AostaSera come collaboratore. Mi occupo soprattutto di sport e, vista la mia voglia di sperimentare, ho iniziato a provare diverse discipline. Il britpop ed i romanzi esistenzialisti sono stati il punto di partenza della mia formazione culturale.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>