Sport

Straordinario terzo posto per De Fabiani nel Tour de Ski. Bene anche Brocard

Nella distance di Oberstdorf, torna a sorridere il valdostano, abile a recuperare dopo una caduta ed andare sul podio. Ottima prestazione dell’alpina di Gressan, che conclude con il 15° posto.

Francesco De Fabiani - foto Alessandro Garofalo Pentaphoto MateImage

Riprende il Tour de Ski con la tappa distance di Oberstdorf, dopo la cancellazione delle sprint di ieri dovute alle pessime condizioni meteo. Gli organizzatori sono riusciti a ripristinare le piste ed a consentire di rispettare il calendario, che prevedeva una 10 km mass start in tecnica libera per le donne e la stessa prova sui 15 km per gli uomini.

Straordinario Francesco De Fabiani, che ottiene un incredibile terzo posto e può tornare a sorridere dopo tanto tempo. Il gressonaro è stato vittima di una caduta attorno al 7° km quando era 13° ed era precipitato fino alla 40° piazza. Poi la rimonta, complice il gruppo compatto, fino a rimanere nel trio di testa ed a portarsi in volata al traguardo con Skar, primo, e Iversen, secondo. 29’12”5 il tempo finale del valdostano, che ora è 15° nella classifica del Tour de Ski.

Ottima la prestazione anche di Elisa Brocard che, dopo il 20° tempo nelle qualifiche per la sprint di ieri, dimostra un buono stato di forma andando a prendersi il 15° posto odierno, dopo essere stata 11° ad 1,5 km dal traguardo ma perdendo terreno nell’arrivo di gruppo in volata. La prima è stata Ingvild Flugstad Oestberg con il tempo di 23’16”5, seguita da Maiken Caspersen Falla e Krista Parmakovski. Per Brocard il tempo finale è stato di 23’25”3. Con questa prestazione l’alpina del Centro Sportivo Esercito guadagna ulteriori posizioni nella classifica del Tour de Ski, passando dalla 22° alla 17°.

La carovana del Tour de Ski si sposterà in Val di Fiemme, dove sabato 6 gennaio sono in programma una 10 km femminile ed una 15 km maschile mass start in tecnica classica, prima della “mitica” salita del Cermis di domenica 7 gennaio che concluderà il tour.

Dopo una laurea in Lingue e Letterature Straniere ed un Dottorato di ricerca in letteratura francese, nel 2016 sono entrato a far parte di AostaSera come collaboratore. Mi occupo soprattutto di sport e, vista la mia voglia di sperimentare, ho iniziato a provare diverse discipline. Il britpop ed i romanzi esistenzialisti sono stati il punto di partenza della mia formazione culturale.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>