Società

Sono tre le Donne dell’anno 2018, vittoria ex aequo per le tre finaliste

Saint-Vincent - Isoke Aikpitanyi, Waris Dirie e Margarita Meira riceveranno ciascuna 15mila euro.

Premio Donna dell'Anno 2018

La Donna dell'Anno 2018 sono in realtà tre: Isoke Aikpitanyi, Waris Dirie e Margarita Meira si sono aggiudicate ex aequo il premio della 20esima edizione. La consegna è arrivata ieri sera al Centro congressi del Billia di Saint-Vincent. Per la giuria le storie delle tre donne "erano particolarmente toccanti parlano di sofferenze tali da non aver consentito una scelta, correndo il rischio di stilare una sorta di graduatoria del dolore cui sono state sottoposte". Ad ognuna delle vincitrici andranno 15 mila euro.

Isoke Aikpitanyi, nigeriana, dopo essere riuscita a liberarsi dallo sfruttamento di chi l'aveva costretta a prostituirsi, ha deciso di aiutare le ragazze vittime della tratta; Waris Dirie, modella somala naturalizzata austriaca, porta avanti un'incessante battaglia contro le mutilazioni genitali femminili e per i diritti delle donne;Margarita Meira, dopo aver perso la figlia, vittima della tratta di esseri umani in Argentina, ha creato, insieme ad altre mamme, un'Associazione per lottare contro lo sfruttamento sessuale e offrire sostegno.

A far da madrina di questa edizione del Premio, la cantante maliana Inna Modja, che, attraverso la sua energia coinvolgente, ha testimoniato della propria drammatica esperienza di vita e della lotta che sta conducendo contro la violenza sulle donne.

Il Premio Popolarità, attraverso il voto del web, è andato con ii 54% delle preferenze a Margarita Meira.

È stato poi consegnato, da parte della Vicepresidente Silvana Sensi e dalla Consigliera e past president MariaPaola Battistini Varda, il Premio Soroptimist International Club Valle d'Aosta,che ammonta a 2 mila 500 euro, a Rosa Pepe, avvocato campano che da anni opera a sostegno delle donne vittime di violenza.

Il settimanale "Donna Moderna" ha assegnato una targa a Waris Dirie, «per il coraggio, la forza e la tenacia con cui ha saputo trasformare un atroce dolore personale in un messaggio universale contro la violenza sulle donne.

L'Ufficio di Presidenza dell'Assemblea valdostana ha infine attribuito due menzioni speciali a due associazioni impegnate nel territorio valdostano nel contrasto alla violenza di genere,Centro Donne contro la Violenza e Dora-Donne in Valle d'Aosta.

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>