Pubbliredazionali
Ultima modifica: 20 giugno 2018 alle ore 5:00

Il tuo 5 per mille alla Fondazione comunitaria: “per migliorare la comunità valdostana”

Aosta - Nella dichiarazione dei redditi è sufficiente indicare il codice fiscale 91051600079. Un piccolo gesto che può contribuire a dare risposte a chi in Valle d’Aosta ha bisogno di aiuto.

Anche la Fondazione comunitaria della Valle d’Aosta onlus è un soggetto iscritto all’elenco dei beneficiari del 5 per mille. Scegliere di destinare il cinque per mille delle proprie tasse alla Fondazione comunitaria della Valle d’Aosta è un piccolo gesto, che non costa nulla, ma che consente di contribuire concretamente al finanziamento di numerosi progetti ed iniziative a vantaggio della comunità valdostana.

Come fare?
Per devolvere il 5 per mille alla Fondazione è sufficiente riportare nell’apposito spazio in fase di dichiarazione dei redditi il codice fiscale della Fondazione 91051600079.

Chi è la Fondazione comunitaria?
La Fondazione è un ente radicato in Valle d’Aosta: dal 2008 promuove la cultura della solidarietà e del dono e attiva sinergie tra i tanti soggetti rappresentativi di un territorio, siano essi privati cittadini, imprese, enti pubblici, aziende o organizzazioni del terzo settore.

Dalla sua costituzione raccoglie fondi per destinarli, attraverso la pubblicazione di bandi o la concessione di contributi, ad iniziative e a progetti che contribuiscono al miglioramento delle condizioni della comunità valdostana ed in particolare delle sue componenti più svantaggiate. Così facendo, negli anni, la Fondazione è diventata il punto di incontro tra chi vuole donare e chi ha bisogno di aiuto.

Tra le altre caratteristiche che contraddistinguono l’opera della Fondazione vi è la trasparenza, la rendicontazione sociale  e la verifica costante di quanto viene realizzato con il contributo dei donatori.

Perché donare alla Fondazione comunitaria della Vda?
La Fondazione è un intermediario Filantropico che:

  • assiste chi intende donare segnalando le iniziative che rispondo alle esigenze del territorio e coniugandole con i desideri dei donatori;
  • si assume gli oneri di natura burocratica legati alla donazione e garantisce l’ottimale utilizzo dei benefici fiscali previsti dalle norme vigenti;
  • garantisce il rispetto della volontà del donatore;
  • semplifica la complessità della gestione operativa delle donazioni;
  • tutela il più totale anonimato o, quando desiderato, assicura la massima pubblicità alla donazione.

Nei primi dieci anni di attività ha raccolto 774.674 euro ai quali si sono aggiunti i contributi ricevuti dalla Compagnia di San Paolo di Torino pari a 640.000 euro. Contemporaneamente ha erogato complessivamente 917.395 euro per il sostegno di progetti ed iniziative di enti diversi come associazioni di volontariato e culturali, oratori, parrocchie, comuni, cooperative sociali e così via.

Nonostante la crisi economica i valdostani hanno continuato, come negli anni passati, a rispondere con sollecitudine e generosità agli appelli della Fondazione Comunitaria, dimostrando che, soprattutto nel pieno di una recessione, non viene meno l’indispensabile vincolo della solidarietà che  lega gli uni agli altri.

 

Per informazioni e contatti

Fondazione comunitaria della Valle d’Aosta onlus
Via San Giocondo 16 – 11100 Aosta
Tel 0165-231274
e-mail: segreteria@fondazionevda.it
www.fondazionevda.it
Pagina FB

La Fondazione è aperta al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13

Ho 44 anni e sono giornalista professionista. Nonostante la laurea in Scienze della Comunicazione, ho trovato lavoro fondando, insieme ad altri, questo quotidiano online. Grazie alla mia proverbiale saggezza in redazione mi chiamano “mental coach”, mentre per gli amici sono “la nonna”. Nel tempo libero mi piace leggere, viaggiare, camminare e stare con gli amici.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>