Pubbliredazionali

Biglietti da visita: le 3 regole per un risultato professionale in economia

Aosta -Ottenere un risultato professionale oggi è semplice: basta seguire alcune semplicissime regole, in modo da evitare di commettere gli errori più comuni.

Biglietti da visitaBiglietti da visita

I biglietti da visita sono tra gli strumenti di promozione più diffusi in assoluto: tutte le aziende ed i professionisti ne sono dotati e in molti casi non ne potrebbero proprio fare a meno! Per realizzarli un tempo era necessario rivolgersi ad un professionista, che progettasse la grafica e che inviasse i file in stampa. Oggi però fortunatamente le cose sono cambiate e possiamo creare i nostri biglietti da visita in totale autonomia, inviandoli in stampa senza l’aiuto di nessuno! Ottenere un risultato professionale è semplice: basta seguire alcune semplicissime regole, in modo da evitare di commettere gli errori più comuni.

Le 3 regole per realizzare biglietti da visita professionali

Realizzare dei biglietti da visita non è per nulla difficile, ma ci sono alcune regole di base che bisogna sapere prima di iniziare. Se vogliamo fare tutto in economia perché non abbiamo un grande budget a disposizione, la cosa migliore da fare è rivolgersi ad un servizio che stampa online biglietti da visita personalizzati. Le tipografie online infatti sono decisamente più economiche e ci permettono di ottenere un risultato professionale perché la qualità di stampa è comunque molto alta. Come vedremo tra poco, scegliere una tipografia online significa anche avere a disposizione alcuni strumenti molto utili anche per la realizzazione grafica quindi è la soluzione migliore anche per i meno esperti.

1. Mantenere un layout semplice e leggibile

I biglietti da visita non sono come i volantini o i manifesti: non è necessario che catturino l’attenzione perché il loro scopo è prima di tutto quello di fornire informazioni di base. In ogni biglietto da visita che si rispetti devono quindi essere presenti i contatti, il tuo nome o quello della tua azienda, il sito web ed eventualmente i contatti social. Tutto il resto è superfluo, quindi cerca di mantenere sempre un layout semplice e utilizza un font che sia leggibile.

Se stampi i tuoi biglietti da visita con una tipografia online, approfitta del software che molte di queste offrono per realizzare la grafica direttamente online. Troverai un template già preimpostato in cui ti basterà inserire testo, immagini e via dicendo e non ti dovrai preoccupare dei margini e dei crocini per la stampa.

2. Scegliere un formato pratico e una carta resistente

La scelta del formato è importantissima per i biglietti da visita, perché devono essere pratici e non troppo grandi perché altrimenti non si riuscirebbero a mettere nel portafogli o in tasca. I due formati standard sono 85 x 55 oppure 90 x 50 mm e ti conviene scegliere tra uno di questi per essere sicuro di ottenere un risultato professionale. Per quanto riguarda invece la carta, assicurati che abbia uno spessore piuttosto elevato (350 g può andare bene) così i tuoi biglietti da visita non rischieranno di strapparsi facilmente.

3. Stupire con le finiture speciali

Se hai bisogno di stupire i tuoi potenziali clienti e vuoi che i tuoi biglietti da visita si distinguano dagli altri, puoi farli stampare con finiture particolari come la goffratura in rilievo. Ovviamente queste personalizzazioni hanno un costo maggiore, quindi valuta se effettivamente siano utili.

Massimiliano Riccio

39 anni, giornalista professionista: oltre a brontolare continuamente, in redazione mi occupo di tutto un po’, dalla politica allo sport, con un occhio di riguardo per la fotografia e i video. Sono appassionato di tecnologia, musica, grigliate e basket americano.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>