Politica

Riparte il piano di formazione per gli amministratori dei Comuni

Aosta - Promosso dal Celva, il calendario prevede tra settembre e novembre, tre appuntamenti sulla disciplina delle società partecipate, e sulle nuove tecnologie per la costruzione della casa di montagna.

Franco Manes

Riprende nelle prossime settimane il nuovo piano formativo dedicato amministratori degli enti locali della Valle d’Aosta approvato dal Consiglio di amministrazione del CELVA.

Il calendario aggiornato dei corsi prevede, tra settembre e novembre, altri tre appuntamenti che trattano temi di stretto interesse per i vertici politici e amministrativi degli enti locali, come la disciplina delle società partecipate, alla luce del decreto correttivo al d.lgs. 175/2016, la nuova normativa regionale in materia di agibilità e le nuove tecnologie per la costruzione della casa di montagna.

Per martedì 12 settembre è programmato il corso sulle società partecipate, finalizzato ad offrire agli amministratori degli enti locali tutti gli strumenti informativi necessari per operare un corretto intervento pubblico nell’economia locale, nella consapevolezza della particolarità e dei limiti del ruolo del “socio pubblico”. Quali docenti d’eccezione, vi saranno il professor Roberto Louvin, docente di diritto pubblico e Presidente della commissione paritetica Stato-Regione Valle d'Aosta, e l’avvocato Gianni Maria Saracco, dello studio “Finocchiaro Formentin Saracco” e fra i legali del servizio associato consulenza del CELVA.

Di particolare interesse sarà anche l’incontro dedicato al confronto sui contenuti della nuova norma regionale in materia di agibilità, previsto per il mese di ottobre. Il corso potrà contare sugli interventi della Struttura Assetto del territorio, dell’Assessorato regionale opere pubbliche, difesa del suolo e edilizia residenziale pubblica, al fine di condividere le nuove disposizioni e le relative modalità di applicazione in maniera uniforme su tutto il territorio.

A novembre si svolgerà poi un incontro sulle nuove tecnologie per la costruzione della casa di montagna; il momento formativo sarà strutturato in forma di seminario per favorire l’intervento di più esperti del settore e offrirà una panoramica sull’evoluzione delle forme, dei materiali e delle nuove tecnologie per la costruzione della casa di montagna.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>