Politica

Ribaltone, mercoledì in aula la mozione di sfiducia costruttiva contro Rollandin

Aosta - E' quanto deciso questa mattina dalla riunione dei capigruppo.

riunione capigruppo

Approderà in aula mercoledì 8 marzo la mozione di sfiducia costruttiva nei confronti del Presidente della Regione, Augusto Rollandin. E' quanto deciso questa mattina dalla riunione dei capigruppo. Uv, Pd e una parte di Stella Alpina hanno chiesto di poter rinviare l'Assemblea alla prossima settimana in attesa di approfondire la questione della retroattività della sospensione su cui il primo e il secondo piano di Palazzo regionale hanno diversa visione. 

"Secondo noi non è retroattiva" ribadisce Andrea Rosset "L'organo preposto a decidere è il Consiglio, dopo di che non abbiamo certezza della giurisprudenza. Il Presidente della Regione ha chiesto di rinviare in attesa di un parere pro-veritate. Io reputo che sia la Presidenza del Consiglio a dover decidere, è una mia scelta, sentita la conferenza dei capigruppo, ma se io metto in votazione la questione oggi non ci sono i voti di maggioranza, nessuno raggiunge i 21, sono 18 a 15, questo è un dato di fatto e quindi ho scelto per mercoledì, data che i 18 hanno chiesto". 

La mozione di sfiducia costruttiva è stata depositata sabato mattina ed è stata firmata da 16 consiglieri (tutta Uvp, tutta Alpe, Gérandin, Cognetta, Borrello e Marquis).

La reazione della maggioranza
Nei giorni scorsi al Presidente del Consiglio regionale erano arrivate due missive da parte del Presidente della Regione, una che informava sull'invio della sentenza a Roma e l'altra con la richiesta di rinvio della convocazione in attesa della sospensione da parte della presidenza del Consiglio dei Ministri dei consiglieri Marco Viérin, Leonardo La Torre, Carmela Fontana e Raimondo Donzel, condannati in Appello nel processo sui costi della politica. 

"Il rischio qui è che si crei un buco di operatività" dice il capogruppo del Pd-Sinistra Vda, Jean-Pierre Guichardaz "Non sanno nemmeno se, una volta eletti, saranno nel pieno dei loro poteri e se sarà valido l'atto di costituzione della nuova giunta. A me va bene tornare in minoranza ma qui il rischio è che si crei un pandemonio". Questa mattina ai capigruppo è stato consegnato, sulla questione della retroattività della sentenza, un parere redatto dagli uffici del Consiglio regionale.

"Come si fa a fidarsi di un parere arrivato 5 minuti prima dell'inizio della capigruppo, dove si fa riferimento confusamente alla Severino e una sentenza emessa nel 2009?  Non c'è certezza interpretativa."

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>