Economia e lavoro

“Potenzialità e talento”, da Bcc e Fondazione Courmayeur uno stage per 4 ragazzi e 4 aziende

Aosta - Il progetto, presentato oggi presso il salone Bcc di Aosta ed in collaborazione con Deloitte prevede l'inserimento per sei mesi, grazie ad una borsa di studio da 600 euro al mese, di 4 laureandi o laureati sotto i 31 anni in altrettante aziende valdostane

La presentazione di “Potenzialità e talento”

Il progetto si chiama “Potenzialità e talento”, ed effettivamente il nome spiega anche il dettaglio. È stato presentato questo pomeriggio, giovedì 22 giugno 2017, nel salone della Bcc di piazza Arco D'Augusto ad Aosta il programma realizzato di concerto tra la Banca di Credito Cooperativo Valdostana assieme alla Fondazione Courmayeur Mont Blanc e a Deloitte.

Il progetto è semplice: “La nostra volontà – ha spiegato il presidente del cda di Bcc Vda Marco Linty – è quella di ricercare 4 talenti tra i giovani laureati e laureandi, soci o figli di nostri soci, da inserire in altrettante aziende che abbiano intenzione di potenziare le loro attività di promozione, marketing, controllo interno e di gestione, per sei mesi attraverso borse di studio da 600 euro al mese”.

E sono una quindicina le imprese che hanno già ricevuto l'nvito a prendere in considerazione la proposta, proprio nell'ottica di avere uno stagista che possa calzare a pennello con le proprie esigenze, tra le quali la MDM di Châtillon, la cooperativa Cofruits di Saint-Pierre, la Cave des Onze Communes di Aymavilles, la cooperativa Latte e Fontina di Saint-Christophe, Valfidi, Irecoop VdA, l'albergo Miramonti di Cogne, il Notre Maison di Cogne, Alpissima Mountain Hotels, Hotel Hermitage Relais & Chateaux di Breuil-Cervinia, Valgrisa e Atelier des Idées, Duclos Legnostrutture di Aosta, CasaPiù di Saint-Christophe, Viérin Cesarina Srl e la F.lli Ronc Srl.

“Oggi il passaggio dallo studio al lavoro è momento difficile – ha spiegato invece Lodovico Passerin d'Entrèves, presidente del Comitato scientifico della Fonazione Courmayeur Mont Blanc – con le aziende che sono ormai molto prudenti nell'incrementare gli organici e rischiano di perdere occasioni per l'inserimento di nuova linfa e di nuovi linguaggi. Questo progetto è una sintesi felice, che risponde concretamente ai problemi dell'azienda e alle delusioni che vivono i ragazzi”.

A livello tecnico, la spiegazione sul funzionamento dello stage lo spiega invece Alessandro Puccioni di Deloitte: “È un progetto vincente anche perché fa bene a tutti, è positivo sia per il territorio, che per le aziende e per gli studenti con uno stage pagato dalla Bcc ed una formazione fatta da una società di consulenza come la nostra e che in altre realtà come il Piemonte e la Liguria ha dimostrato di funzionare bene, con molte esperienze culminate con l'assunzione in azienda dei ragazzi”.

I candidati – che devono essere laureati o aver terminato gli esami universitari e non aver compiuto il trentunesimo anno di età – possono inviare le loro domande, redatte secondo il modello disponibile nelle filiali Bcc e sul sito www.valdostana.bcc.it, entro lunedì 31 luglio 2017. Le aziende che intendono partecipare, invece, dovranno presentare la propria candidatura entro venerdì 30 giugno, mentre lo stage vero e proprio prenderà il via indicativamente ad ottobre per chiudersi a marzo 2018.

Classe 1981, giornalista pubblicista. Ho studiato all’Università di Bologna ma non abbastanza.
Scrivo quello che c’è da scrivere, in genere di politica. Amo David Foster Wallace e indosso sempre gli occhiali da sole.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>