Cronaca
Prostituzione minorile, tre arresti ad Aosta
Aosta - I minori venivano adescati con annunci online e poi portati in luoghi appartati dove ricevevano per ciascuna prestazione sessuale dai 50 ai 200 euro.

Sono accusati di aver indotto alla prostituzione per un periodo continuativo alcuni minorenni. Tre persone sono state arrestate dalla Squadra Mobile della Questura di Aosta, su ordinanza del Gip di Torino.

L’indagine, iniziata nel 2017 e condotta anche attraverso strumenti informatici e telematici, ha permesso di appurare l’esistenza ad Aosta di una “rete di prostituzione minorile”, approfittando della quale i 3 arrestati hanno ripetutamente compiuto atti sessuali con soggetti minorenni.

L’adescamento avveniva attraverso di annunci online su siti web d’incontri mentre gli incontri si svolgevano in diversi luoghi, anche appartati, stabiliti di volta in volta. Per le prestazioni sessuali i minori - all'epoca dei fatti tutti con almeno 14 anni, e senza particolari situazioni di disagio familiare -  venivano pagati dai 50 ai 200 euro.  

"Le modalità di approccio particolarmente allarmanti ed idonee ad attingere un’amplissima rete di minori - spiega una nota della Questura - nonché la forte probabilità di reiterazione delle gravi condotte poste in essere, hanno portato al termine dell’attività di indagine all’emissione delle misure cautelari, con conseguente accompagnamento in carcere dei soggetti coinvolti nella vicenda".

Da quanto si apprende i tre arrestati agivano indipendentemente gli uni dagli altri, senza probabilmente nemmeno conoscersi. 

 

Archiviato in: Cronaca
1464
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche