Cultura
“Chez Moi”, quattro ragazzi di Torino si innamorano di Chamois e raccolgono fondi per un corto

Chez Moi | Trailer | 2018 from Chez Moi on Vimeo.

';
Chamois - Il progetto – senza scopo di lucro – ha l’obiettivo di raccontare “una realtà senza tempo”: "“Questo cortometraggio – spiega uno dei ragazzi, Emiliano Remelli – nasce dalla volontà di fare qualcosa di bello per un posto che ci ha così tanto affascinato".

Quattro ragazzi, tra i 24 e i 27 anni, la scoperta di uno dei luoghi più peculiari della Valle d’Aosta, e la voglia di raccontarlo, attraverso un cortometraggio, muovendosi tra la storia di un luogo e quella di una ragazza, Wanda, che da studentessa di Ingegneria decide di andare a scrivere la sua tesi “Progetto funivia” nell’unico Comune valdostano raggiungibile solo da questo mezzo.

Nasce così “Chez Moi”, progetto di corto (di finzione) che già dal nome richiama appunto, per assonanza, Chamois, ma anche l’isolamento che questo Comune vive nella sua posizione unica. O, come scrivono sulla loro pagina web di crowfunding: “Una funivia come ponte di contatto con il mondo esterno, un luogo ai confini della realtà contemporanea, una ragazza alla scoperta di tutto questo”.

Il plot è semplice quanto evocativo: “La ragazza trascorre i primi mesi isolata da tutto ciò che la circonda, indifferente nei confronti di quel mondo così diverso dal suo. Con il passare del tempo però stringe amicizia con Davide, uno dei pochi abitanti del paese suo coetaneo. La storia di Wanda racconta di una generazione teoricamente e potenzialmente libera, in pratica oppressa, che improvvisamente si riscopre capace di farsi affascinare dalle cose più semplici e vere, arrivando a scardinare tutta la gerarchia di valori preesistenti”.

Il progetto – senza scopo di lucro e con l’obiettivo di raccontare “una realtà senza tempo”, cui hanno dedicato anche una pagina Facebook – ha già avuto il sostegno del Comune di Chamois e della Pro Loco: “Questo cortometraggio – spiega uno dei ragazzi, Emiliano Remelli – nasce dalla nostra volontà di fare qualcosa di bello per un posto che ci ha così tanto affascinato. Scoprire per la prima volta Chamois, poco più di un anno fa, ci ha fatto venire l’illuminazione di ‘racchiudere’ il fascino del luogo in un cortometraggio di finzione”.

1576
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche