Uncategorized

Ufficializzate le date della Coppa del Mondo di sci nordico a Cogne: 16 e 17 febbraio 2019

Cogne - Una sprint e una distance che mancavano dal 2006. Il sindaco Allera: “Siamo più che soddisfatti per una manifestazione che abbiamo fortemente voluto, lavoriamo dal 2010 per riportare le piste di Cogne all’altezza di una competizione internazionale”

La Marcia Gran Paradiso

L’ufficialità del ritorno della Coppa del Mondo di sci di fondo a Cogne nel 2019 era già arrivata ad inizio ottobre, dopo il meeting della FIS a Zurigo, mentre rimaneva il dubbio sulle date. Oggi è stato confermato quanto già segnato sui calendari provvisori: il 16 e 17 febbraio 2019 Cogne sarà sede di una gara di Coppa del Mondo di sci di fondo.

L’ufficialità è giunta oggi al Presidente della FISI, Flavio Roda, in una nota della Federazione internazionale. “Ho avuto la notizia domenica da Paolo Riva, che era a Lillehammer per la Coppa del Mondo”, racconta il sindaco di Cogne Franco Allera. “Siamo più che soddisfatti per una manifestazione che abbiamo fortemente voluto. Abbiamo lavorato dal 2010 per riportare le piste di Cogne all’altezza di una competizione internazionale, grazie anche al sostegno della Regione autonoma Valle d’Aosta che ha contribuito ad un nuovo impianto di innevamento”. Un lungo percorso che è stato premiato prima con l’organizzazione della Coppa Europa e dell’OPA Cup il 3 e 4 marzo 2018, poi con i Campionati Mondiali Master nel 2020 ed infine con la Coppa del Mondo, la cui ultima volta a Cogne era stata nel 2006. “Abbiamo prima dovuto riallacciare i rapporti con la FISI e con la FIS, visto che non eravamo più nel giro da parecchi anni, e fare diversi investimenti, ma questo è il coronamento del nostro impegno e dell’azione coordinata con la Regione”, continua Allera.

Sui Prati di Sant’Orso si svolgeranno una sprint ed una gara distance, verosimilmente una 15 km. Il sogno, ovviamente, sarebbe il trionfo “casalingo” di Federico Pellegrino.

“L’OPA Cup ci servirà come rodaggio per la Coppa del Mondo, le regole organizzative sono le stesse ma le entrate sono nettamente inferiori. L’ossatura del comitato organizzatore è la stessa di qualche anno fa, ci avvarremo di collaborazioni esterne di alto livello per far fare una bella figura a Cogne ed alla Valle d’Aosta. Ora non ci resta che lavorare”, conclude il Sindaco.

Dopo una laurea in Lingue e Letterature Straniere ed un Dottorato di ricerca in letteratura francese, nel 2016 sono entrato a far parte di AostaSera come collaboratore. Mi occupo soprattutto di sport e, vista la mia voglia di sperimentare, ho iniziato a provare diverse discipline. Il britpop ed i romanzi esistenzialisti sono stati il punto di partenza della mia formazione culturale.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>