Uncategorized

Slalom da dimenticare per Federica Brignone, in Svezia è solo 22esima

Aosta - La carabiniera di La Salle, protagonista di una stagione eccezionale, in realtà non doveva neanche essere al via questa mattina e avrà comunque occasione di rifarsi domani, domenica 18 marzo, nella sua specialità preferita, lo slalom gigante.

Federica Brignone - foto Gabriele Facciotti Pentaphoto

Ultimo slalom della stagione, ad Are, in Svezia, e ultimo posto in classifica per Federica Brignone. La carabiniera di La Salle, protagonista di una stagione eccezionale, in realtà non doveva neanche essere al via questa mattina: la gara va considerata come un buon allenamento per domani, domenica 18 marzo, quando avrà occasione di rifarsi nella sua specialità preferita, lo slalom gigante (ore 09.45 la prima manche, alle 12.30 la seconda).

La vittoria è andata alla “solita” Mikaela Shiffrin: la statunitense, infatti, mette a segno il settimo centro stagionale (35° in carriera) infliggendo una severa lezione alla concorrenza sulla pista che ospiterà i Mondiali il prossimo anno. Shriffin ha chiuso la sua gara con il tempo di 1'46"42, grazie al quale ha staccato nettamente la svizzera Holdener di 1"58 e la campionessa olimpica svedese Frida Hansdotter di 1"59. Tra le azzurre presenti – soltanto tre – il risultato migliore è quello di Irene Curtoni, diciannovesima con un ritardo di 4"64, seguita appunto da Federica Brignone, ventiduesima e ultima, a 5"58. Fuori nella prima manche Chiara Costazza.
 

Massimiliano Riccio

39 anni, giornalista professionista: oltre a brontolare continuamente, in redazione mi occupo di tutto un po’, dalla politica allo sport, con un occhio di riguardo per la fotografia e i video. Sono appassionato di tecnologia, musica, grigliate e basket americano.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>