Uncategorized

Consiglio dei Ministri, l’impugnativa riguarda solo la proroga delle graduatorie dell’Usl

Aosta - La questione sollevata dal Governo concerne la proroga delle graduatorie in essere nell’Azienda Usl della Valle d’Aosta, rispetto al termine del 31 dicembre 2018 fissato con legge statale.

Palazzo regionale

Il Consiglio dei Ministri – stamattina – ha deliberato l’impugnativa dell’articolo 22 della legge regionale 23/2017, quello ovvero che norma le disposizioni collegate al bilancio regionale per il triennio 2018/2020, riguardante le graduatorie dell’Azienda Usl della Valle d’Aosta.

La questione sollevata dal Governo concerne la proroga delle graduatorie in essere nell’Azienda Usl della Valle d’Aosta, rispetto al termine del 31 dicembre 2018 fissato con legge statale. 

La proroga delle graduatorie dell’Azienda Usl rimane quindi ferma, poiché ne viene contestata soltanto una diversa temporalità della scadenza. Elemento positivo per l’Amministrazione regionale, dal momento che l’intero documento di bilancio non ha subito l’impugnativa da parte del Governo Gentiloni.

Classe 1981, giornalista pubblicista. Ho studiato all’Università di Bologna ma non abbastanza.
Scrivo quello che c’è da scrivere, in genere di politica. Amo David Foster Wallace e indosso sempre gli occhiali da sole.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>