Speciale Trail, Sport
Ultima modifica: 20 giugno 2018 alle ore 3:15

Franco Collé vince il Valmalenco Ultradistance Trail 2017

Aosta - L’atleta valdostano ha dedicato la vittoria a Pasquale Pedrolini, stroncato da un infarto intorno al decimo chilometro della gara che si è corsa nella notte tra venerdì e sabato in provincia di Sondrio.

Franco Collé alla VUT - foto by Maurizio Torri & Giacomo Meneghello

Una vittoria amara, con il lutto nel cuore. Franco Collé ha vinto il Valmalenco Ultradistance Trail 2017 che si è disputato nella notte tra venerdì e sabato in provincia di Sondrio: una gara funestata dalla morte di un atleta, Pasquale Pedrolini, colpito da infarto durante la corsa. Primo frazionista nella formula a staffetta, che correva insieme agli amici livignaschi Katia Colturi e Fausto Galli, dopo circa 10km, ha accusato un improvviso malore e si è accasciato.

La gara, anche per volere della moglie dell’uomo, e per garantire l’incolumità dei 320 partecipanti, non è stata annullata. Anche se l’aspetto prettamente agonistico è passato ovviamente in secondo, la vittoria è andata ai due atleti del Team Crazy Idea Franco Collé e Laura Besseghini. Il valdostano ha percorso gli 87km con 6900m D+ in 12h30’30.

«Una gara strepitosa, non pensavo di trovare un paesaggio così bello e così tanta gente lungo il percorso – ha commentato al traguardo Franco Collé -. Sono rimasto piacevolmente impressionato dal tifo e dall’accoglienza che ho ricevuto. La VUT è destinata a diventare una grande classica». Da parte del campione valdostano anche una dedica: «Questa notte è partito con noi da Chiesa un amico trailer che purtroppo non ha tagliato il traguardo che si era prefissato. Non lo conoscevo, ma mi sento di dedicare a lui e alla sua famiglia questa vittoria».

Massimiliano Riccio

39 anni, giornalista professionista: oltre a brontolare continuamente, in redazione mi occupo di tutto un po’, dalla politica allo sport, con un occhio di riguardo per la fotografia e i video. Sono appassionato di tecnologia, musica, grigliate e basket americano.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>