Speciale Trail, Sport

Francesca Canepa senza rivali: suo anche l’Ultra-Trail del Lago d’Orta

Aosta - L’atleta di Courmayeur detta legge nella corsa da 120 km. Buoni risultati anche per altri valdostani nelle diverse distanze: 2° Borzani (57 km), 9° Fiorito (82 km), 8° Contoz (34 km)

Francesca Canepa al traguardo

È una Francesca Canepa vorace ed instancabile. Dopo il terzo posto nelle World Series, l’atleta di Courmayeur torna sui lunghi sentieri e detta legge ancora una volta: è lei, infatti, la vincitrice dell’Ultra-Trail del Lago d’Orta.

Nella corsa principale da 120 km (7200 m D+), la valdostana non ha avuto concorrenti per quasi tutta la gara, salvo doversi guardare negli ultimi chilometri dalla rimonta di Anna Biasin, che ha chiuso ad appena due minuti da Canepa: 19h29’23” per la prima classificata, 19h31’11” per la seconda. Sul gradino più basso del podio c’è Zoe Salt, lontana più di un’ora (20h41’39”). Canepa, che con il suo tempo è risultata 15° assoluta, ha dovuto lottare, oltre che con Biasin, anche con diversi intoppi: dalla bronchite ad un dolore al piede, fino alla doppia rottura dei bastoncini, riparati con il tensoplast.

Risultati di rilievo anche per altri valdostani nelle diverse distanze: 2° Lisa Borzani nei 57 km (8h17’48”), 9° posto per Fabrizio Fiorito sugli 82 km (11h36’22”), 8° Igor Contoz nei 34 km (4h02’50”)

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>