Montagna e dintorni

In MTB alla scoperta delle fortificazioni di Plan Puitz

Etroubles - Le giornate ottobrine, se baciate da un bel sole, sono ideali per facili itinerari in bicicletta per passare piacevoli momenti all’aperto e fare un po’ di movimento per contrastare le temperature più fresche.

In MTB alla scoperta delle fortificazioni di Plan PuitzIn MTB alla scoperta delle fortificazioni di Plan Puitz

La meta suggerita si trova nell’alta Valle del Gran San Bernardo e conduce fino alle fortificazioni di Plan Puitz, risalenti alla prima guerra mondiale e oggi visitabili (parzialmente) anche nelle parti interne.

Lasciata l’auto nel piccolo piazzale della frazione Prailles Dessous nel Comune di Etroubles, si inizia a pedalare lungo la bella strada poderale che si addentra nel vallone di Menouve, seguendo le indicazioni del sentiero n°20. Il bel fondo e le pendenze non eccessive rendono gradevole l’inizio dell’escursione. Si pedala in un paesaggio tinto dal pennello dell’autunno che, grazie alla presenza di latifoglie e Larici, si sbizzarrisce con tinte gialle fiammeggianti.

Proseguire per circa 4 chilometri fino a giungere nei pressi dell’alpe Menouve a quota 1.908 metri. Continuare a pedalare ancora per circa 200 metri lungo la strada poderale e prestare attenzione perché, in corrispondenza di un piccolo spiazzo inerbito, occorre imboccare sulla sinistra il tracciato del Ru Neuf d’Eternon. La strada si restringe per diventare una bella mulattiera dal fondo erboso che rende davvero gradevole la pedalata. Seguire l’intero tracciato del Ru che attraversa bellissimi boschi di conifere che talvolta si aprono rivelando panorami aperti sulla valle che conduce al Colle del Gran San Bernardo, antico luogo di passaggio per merci e viandanti. Dopo poche centinaia di metri si raggiunge il tracciato del Tour des Combins (segnavia giallo TDC) che occorre seguire per 3 chilometri, fino a raggiungere i pascoli dell’alpeggio Essanaz. Con un breve tratto di discesa si raggiunge nuovamente la strada poderale che occorre imboccare a sinistra (non seguire più le indicazioni TDC) e percorrerla in discesa per alcuni tornanti fino a raggiungere l’intersezione con l’alta via n°1. Qui al bivio imboccare a destra la vecchia strada militare in direzione di Saint-Rhémy.

Dopo circa 1 chilometro e mezzo, in corrispondenza del bivio, mantenersi a destra e seguire il segnavia n°14 lungo la strada militare che in ampi tornati e con una pendenza costante conduce alla fortificazione di Plan Puitz a quota 2.100 metri.

La fortificazione è un’opera in caverna costruita fra il 1915 e il 1916 lunga 200 metri, con 4 postazioni di artiglieria. La batteria faceva parte della Linea Cadorna, linea fortificata costruita in gran fretta per proteggere il confine fra Lombardia e Valle d’Aosta da una eventuale invasione da parte delle truppe austriache passando dalla Svizzera. L’andamento della guerra però fece si che i lavori non venissero ultimati e i cannoni di Plan Puitz furono destinati altrove.

Lasciata la bici all’imbocco della galleria e usando gli interruttori è possibile illuminare gli interni e visitarli. Si trovano interessanti pannelli con informazioni riferite al periodo bellico.

Per chi lo desidera, in pochi minuti a piedi lungo il sentiero n. 14, si può raggiungere un punto panoramico da dove si può ammirare l’ultimo tratto della Valle del Gran San Bernardo, i villaggi e la sella del Col Serena.

Per il rientro seguire tutto il tracciato della strada militare fino alla frazione di Eternon quindi proseguire lungo la strada asfaltata per tornare nuovamente al punto di partenza.

Percorsi Alpini propone questa escursione in sella a biciclette a pedalata assistita su prenotazione nel mese di ottobre e novembre 2018.

Livello di difficoltà: TC (ciclo-escursionistico)

Tempo di percorrenza: Mezza giornata

Info e prenotazioni   344 293 4602

www.percorsialpini.com – info@percorsialpini.com

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>