I lettori di Aostasera, Società
Ultima modifica: 25 settembre 2018 alle ore 9:45

L’Esprit à l’Envers sulla microcomunità di Arvier: “eravamo come una famiglia”

Aosta - Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta inviata dalla cooperativa sociale che ha gestito negli ultimi tre anni la microcomunità che sabato prossimo sarà chiusa.

I lettori di AostaSera.it, la posta dei lettori

Sabato 28 ottobre chiuderà la microcomunità di Arvier che negli ultimi tre anni è stata gestita dalla nostra cooperativa. Pur essendo la struttura che ci ha ospitato una piccola casa di pietra, situata tra il castello e la chiesa, con un ampio spazio esterno e una bella vista, per noi è stato molto di più e questo “luogo” ci ha permesso di ricreare un senso di famiglia e una maggiore intimità tra gli ospiti e i loro parenti.

Abbiamo sempre amato definirci una comunità aperta cercando di favorire l’incontro tra gli ospiti, i loro cari ed amici e la Comunità intera attraverso attività piacevoli e stimolanti. Il nostro gruppo di lavoro ha potuto offrire un servizio di qualità anche grazie alle relazioni che sono nate e hanno portato i loro frutti in tre anni di gestione. Con questa lettera vorremmo salutare e ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile tutto questo, aiutando e facilitando il nostro lavoro, rendendo questa esperienza ricca di emozioni positive e di bei ricordi.

La cooperativa sociale “L’Esprit à l’Envers”

 

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>