Eventi

Osservatorio Astronomico, visite guidate diurne e notturne

Nel mese di novembre i due pianeti più distanti dal Sole sono osservabili al telescopio nelle prime ore della sera: Urano, nella costellazione dei Pesci, e Nettuno, al centro della costellazione dell’Acquario.

Osservatorio Astronomico

Sabato 25 novembre all'Osservatorio Astronomico di Località Lignan a Saint-Barthélemy: nel mese di novembre i due pianeti più distanti dal Sole sono osservabili al telescopio nelle prime ore della sera: Urano, nella costellazione dei Pesci, e Nettuno, al centro della costellazione dell’Acquario. Con i telescopi della Terrazza Didattica appaiono come due piccoli dischetti, Nettuno con un caratteristico colore azzurro intenso, più sbiadito Urano.
A sud possiamo ammirare il grande rettangolo della costellazione di Pegaso, nel mito greco il cavallo alato fido compagno di Perseo, anch’egli presente come costellazione. Tra questa e quella contigua della regina Cassiopea possiamo intravedere a occhio nudo e ammirare al telescopio il doppio ammasso costituito da NGC 869 e NGC 884, due gruppi di giovani stelle separati da 2.000 anni luce e distanti da noi quasi 8.000 anni luce. Tra venerdì 17 e sabato 18 novembre ci sarà il picco di attività dello sciame di meteore delle Leonidi: in quelle notti saranno probabilmente osservabili alcune “stelle cadenti” grazie all’assenza della Luna. L’Osservatorio Astronomico ha ricevuto il Certificato di Eccellenza 2017 di TripAdvisor.

Prenotazione: da effettuare presso l’Osservatorio Astronomico nei giorni non festivi: lunedì ore 14.00–16.00 – martedì-venerdì ore 9.30–12.30 e 14.00–16.00 – sabato ore 9.30–12.00

CONTATTI

Fondazione Clément Fillietroz-ONLUS – 11020 NUS (AO)

Telefono: 0165.770050

Fax: 0165.770051

E-mail: info@oavda.it

Internet: ​www.oavda.it

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>