Eventi

Carnevale Storico di Verrès, sabato il veglione di apertura

Verrès -Sabato 12 gennaio dalle ore 22.30 al Castello di Verrès si terrà la 71a edizione della presentazione dei nuovi personaggi storici rappresentanti Caterina di Challant e Pierre d’Introd.

Carnevale storico di VerrèsCarnevale storico di Verrès

Sabato 12 gennaio dalle ore 22.30 al Castello di Verrès si terrà il consueto veglione di apertura che prevede la presentazione dei nuovi personaggi storici rappresentanti Caterina di Challant e Pierre d’Introd (71a edizione). Conferimento del titolo di Cavaliere del Supremus Ordo 2019. Infine, la tradizionale serata danzante live music show con Discordia Music Band.

Per tutte le manifestazioni al Castello, fino al termine delle serate, funziona un servizio gratuito di navetta con partenza da Piazza Europa e arrivo al Piazzale del Castello; segue poi una salita a piedi, lungo la mulattiera, della durata di 10 minuti
Sono vietati il transito e la sosta lungo la strada per il castello.

Il programma è ricco, ogni anno vengono proposte sfilate in costume seguite da un suggestivo veglione nei saloni del castello che domina il paese. Il Carnevale entra nel clou ogni anno con la presentazione dei personaggi nella piazza del paese. Al termine della presentazione si assiste alla singolare e simpatica lettura in lingua antica “maccheronica” da parte del battitore del “manifesto d’intenti della cittadinanza”.

La rievocazione Storica
Alla morte di Francesco di Challant, tutti i suoi averi andarono in eredità alle figlie Caterina e Margherita. Mentre quest’ultima, debole e irrisoluta, aveva ceduto i suoi domini alla sorella, quella teneva testa a tutti coloro che desideravano la sua ricchezza, aiutata dal marito Pierre Sarriod, Signore d’Introd.
Nel 1450 accadde un fatto tanto insolito quanto sensazionale data l’epoca: il 31 maggio, di buona mattina, Caterina di Challant ed il consorte, scortati da alcuni uomini armati, scendono a Verrès. Dopo aver pranzato presso il Reverendo Pietro de Chissé, prevosto della collegiata di Saint Gilles, scendono nella pubblica piazza sottostante la chiesa.
Al suono del piffero e del tamburo tutti si mettono a ballare e Caterina, lasciato il consorte, danza con la balda gioventù del paese. L’entusiasmo è al massimo, un solo grido echeggia: “Vive Introd et Madame de Challant”.

Il ricordo di quel gesto altamente democratico viene tramandato negli anni e nei secoli. Nonostante la casata degli Challant sia scomparsa e i castelli siano caduti a pezzi, quel fatto rimane nella memoria del popolo, al punto che alcuni Verrezziesi decidono di rievocarlo nel periodo di Carnevale. Come simbolo di continuità tra passato e presente, ancora oggi, dopo più di 50 anni, il sabato di Carnevale, Caterina di Challant accompagnata dal consorte Pierre d’Introd, scende in piazza Chanoux per incontrare il popolo. La vicenda si svolge in mezzo allo sfolgorio delle fiaccole, alle note delle trombe ed ai rulli dei tamburi. Dopo la presentazione del seguito di nobili, finalmente giunge Caterina che al grido di “Vive Introd et Madame de Challant” balla con un popolano.

Per maggiori informazioni consultare il sito del Carnevale storico di Verrès

logo AostaSera

Siamo un team di giornalisti quasi giovani, nati e cresciuti, lavorativamente parlando, sul web.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>