VIDEO Sport

Wladimir Cuaz fa suo anche il memorial Elio Ceccon a Saint-Barthélemy

Aosta - Nella classifica per società, a imporsi è proprio il sodalizio organizzatore, il Gs Aquile, con 3836 punti (fuori gara in quanto organizzatore, davanti al Cicli Benato (1454) e al Cicli Lucchini (1408), con terzo in classifica il Gs Godioz (883).

Vittoria in solitaria per Wladimir Cuaz ieri, domenica 30 luglio, nell’ottavo memorial Elio Ceccon, quarta tappa del Circuit du Grimpeur 2018, gara organizzata dal Gs Aquile, di 19 km con 1130 metri di dislivello, dal Villar di Quart a Lignan di Saint-Barthélemy, che ha visto transitare sotto lo striscione d’arrivo ben 108 corridori. Nella classifica per società, a imporsi è proprio il sodalizio organizzatore, il Gs Aquile, con 3836 punti (fuori gara in quanto organizzatore, davanti al Cicli Benato (1454) e al Cicli Lucchini (1408), con terzo in classifica il Gs Godioz (883).

Come nella scorsa edizione, all’abbassarsi della bandiera del via, Cuaz ha fatto subito il ‘buco’ e ha affrontato le dure rampe sulla strada per il Villair sur Nus in solitaria, chiudendo la propria fatica con il crono di 48’57”1. Sulle tracce di Cuaz si è gettato immediatamente Erik Rosaire (Gs Godioz; 1° Master-2), anche lui con un’ottima andatura, che ha completato il percorso in 50’18”8, al traguardo con poco più di 1’20” dal vincitore. In buona rimonta, è terzo Leonardo Mona (Bicistore; 53’22”5; 2° Junior/EliteSport), davanti a Enrico Girotti (Scott Sumin; 53’25”4; 3° Junior/EliteSport) e Amos Rosazza Buro (Rdr Italia Factory Team; 53’39”1; 1° Master-4). Dal sesto al decimo posto: Andrea Broglia (Vigor Ivrea; 55’13”1; 4° Junior/EliteSport), Christian Vallet (Rodman; 55’14”1; 1° Master-1); Federico Agostino (Cicli Benato; 55’16”0; 2° Master-2); Massimo Giangrasso (Gs Aquile; 55’52”5; 1° Master-5); Luca Alladio (Gs Aosta; 56’03”3; 2° Master-4).

Al femminile, 23° assoluta, successo di Lisa De Cesare (Cycling For All; 1h 00’17”), a precedere Alessandra Plat (Gs Aquile; 1h 07’20”; 50°) e Giulia Collavo (Rdr Italia Factory; 1h 11’00”; 66° assoluta).

I vincitori di categoria. Junior/EliteSport: Wladimir Cuaz (Cicli Lucchini); Master-1: Christian Vallet (Rodman Azimut); Master-2: Erik Rosaire (Gs Godioz); Master-3: Paolo Trione (Velo Zerbion; 14° assoluto); Master-4: Amos Rosazza (Rdr Italia); Master-5: Massimo Giangrasso (Gs Aquile); Master-6: Marco Capello (Rodman Azimut; 11°); Master-7: Mauro Monteleone (Bicistore; 28°); Master-8: Carlo Champvillair (Vc Courmayeur MB; 25°).

La gara era valida anche quale Campionato regionale di Montagna. I neo campioni valdostani: Junior/EliteSport: Wladimir Cuaz (Cicli Lucchini); Master-1: Christian Vallet (Rodman Azimut); Master-2: Erik Rosaire (Gs Godioz); Master-3: Marco De Agostini (Gs Aquile); Master-4: Amos Rosazza (Rdr Italia); Master-5: Massimo Giangrasso (Gs Aquile); Master-6: Roberto Canonico (Cicli Benato); Master 7: Dario Bonomelli (Gs Aquile); Master-8: Carlo Champvillair (Vc Courmayeur MB).

Massimiliano Riccio

39 anni, giornalista professionista: oltre a brontolare continuamente, in redazione mi occupo di tutto un po’, dalla politica allo sport, con un occhio di riguardo per la fotografia e i video. Sono appassionato di tecnologia, musica, grigliate e basket americano.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>