Sport
Ultima modifica: 20 Giugno 2018 alle ore 2:51

Via al Settore Ricreativo: la FIGC lancia i tornei amatoriali di calcio e calcio a 5

Aosta -Già inserito nelle attività istituzionali della Federazione Italiana Giuoco Calcio, il settore darà l’avvio alle sue attività con la stagione 2017-18, approfittando del paventato e ormai quasi ufficiale addio del Torneo Claudesport.

Federico Finazzi

Già inserito nelle attività istituzionali della Federazione Italiana Giuoco Calcio ma mai effettivamente lanciato, con la stagione sportiva 2017-2018 prende il via il Settore Ricreativo del Comitato Regionale Piemonte Valle d’Aosta Lega Nazionale Dilettanti. Referente sarà Federico Finazzi, con un’esperienza ventennale nel calcio amatoriale di Torino e Provincia.

“Il nostro obiettivo è quello di promuovere il calcio a 360 gradi, in tutte le sue forme”, spiega Finazzi. “Abbiamo raccolto un po’ di informazioni sul territorio e adesso andremo a conoscere personalmente i delegati per capire le disponibilità che ci saranno, tra strutture, società e campionati che vorranno affiliarsi”. Per raggiungere quest’obiettivo, l’attività principale che il settore cercherà di lanciare sarà l’organizzazione di tornei amatoriali che coinvolgano le diverse fasce di appassionati e praticanti del gioco del pallone, siano essi uomini o donne, giovani o meno giovani, “calcettisti” o calciatori: calcio a 5, calcio a 7 (o 8) e calcio a 11, maschili e femminili, Open (a partire dai 16 anni), ma anche Over 35 e Over 40.

Particolarmente appetibile per la nostra regione potrebbe quindi essere la fascia relativa al calcio a 5. La tre giorni del VII Trofeo Città di Aosta, che da oggi 23 giugno invaderà Piazza Chanoux, sarà la dimostrazione di quanto il futsal sia amato in Valle d’Aosta. A maggior ragione, il paventato e ormai quasi ufficiale addio del Torneo Claudesport lascerebbe a piedi diverse centinaia di appassionati di calcio a 5, spianando di fatto la strada al Settore Ricreativo che avrebbe, dalla sua, la presenza della FIGC.

Allo studio anche un torneo “Riserve” per le società di calcio iscritte alla LND con prima squadra e juniores, che potrebbero far così recuperare gli infortunati o dare spazio a chi ne ha meno. E ancora, la possibilità per le società sportive di poter scegliere l’impianto su cui giocare e la creazione di app per gestire e coordinare i tornei. Da qui ad ottobre, avvio della stagione, il Settore Ricreativo dovrà quindi lanciarsi in un’intensa attività organizzativa, prima di dare il via all’attività ricreativa vera e propria.

Dopo una laurea in Lingue e Letterature Straniere ed un Dottorato di ricerca in letteratura francese, nel 2016 sono entrato a far parte di AostaSera come collaboratore. Mi occupo soprattutto di sport e, vista la mia voglia di sperimentare, ho iniziato a provare diverse discipline. Il britpop ed i romanzi esistenzialisti sono stati il punto di partenza della mia formazione culturale.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>