Sport
Ultima modifica: 20 Giugno 2018 alle ore 2:30

Tragedia nel mondo dell’alpinismo: è morto Ueli Steck

Aosta -Lo svizzero, vincitore per due volte del Piolet d’Or, è precipitato mentre si allenava per la traversata Everest-Lhotse

Foto dal profilo Facebook di Ueli Steck

Ueli Steck, 41 anni, noto alpinista svizzero, è morto nella mattina di oggi, domenica 30 aprile, a seguito di un incidente. Steck, che si stava allenando per la traversata in solitaria dall’Everest al Lhotse in 48 ore senza bombole d’ossigeno, sarebbe precipitato da un pendio ghiacciato mentre era sul Nuptse per l’acclimatamento. A dare l’allarme altri alpinisti che avrebbero assistito alla scena, vedendolo cadere per diverse centinaia di metri. Il suo corpo è stato trasportato a Kathmandu.

“The Swiss machine”, come era conosciuto, è noto per i numerosi record, anche “valdostani”, di arrampicata libera in velocità, oltre che per aver scalato tutti gli 82 4.000 delle Alpi in soli 62 giorni. Soprattutto, Steck è famoso per aver vinto per ben due volte il Piolet d’Or, gli Oscar dell’alpinismo: la prima volta nel 2009 insieme a Simon Anthamatten per la nuova via sul Tengkampoche e la seconda nel 2014 per l'apertura in solitaria di una nuova via direttissima sulla parete sud dell'Annapurna. La Valle d’Aosta era anche una delle sue mete preferite per gli allenamenti.

Dopo una laurea in Lingue e Letterature Straniere ed un Dottorato di ricerca in letteratura francese, nel 2016 sono entrato a far parte di AostaSera come collaboratore. Mi occupo soprattutto di sport e, vista la mia voglia di sperimentare, ho iniziato a provare diverse discipline. Il britpop ed i romanzi esistenzialisti sono stati il punto di partenza della mia formazione culturale.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>