Sport
Ultima modifica: 20 Giugno 2018 alle ore 4:06

Torneo “2vs2 on the floor”, 120 ragazzi e ragazze alla scoperta del beach volley

Aosta -L’ASD BVS - Beach Volley Stade ha organizzato il primo torneo giovanile “2 vs 2 on the floor”, illustrando il proprio progetto all’interno di “Area 6 tu”. Vittorie per Ricci-Mezzano, Raffa-Barbustel-Menegatti e Hugonin-Mazzoleni

Alessia Ricci e Lisa Mezzano, vincitrici dell'Under 13 - foto Antonella Perriello

Sono stati 120 i ragazzi e le ragazze che hanno preso parte ieri, sabato 30 dicembre, al primo torneo giovanile “2 vs 2 on the floor”, giocato al Pala Pressendo di Via Binel. Il torneo, diviso nelle categorie Under 13 ed Under 16, si è giocato con squadre composte da due giocatori in campo ciascuna, seguendo le regole del beach volley.

Proprio questa disciplina era al centro della giornata di sport organizzata dal BVS – Beach Volley Stade, associazione sportiva dilettantistica inserita all’interno del progetto “Area 6 tu” per ridare nuova vita al centro sportivo di Sarre e che ha all’orizzonte la creazione di alcuni campi da beach volley e la promozione di questa attività aperta a tutti. Uno sport che sta prendendo sempre più piede anche in Valle d’Aosta, e che ieri è stato illustrato nel corso del torneo: una giornata di avvicinamento – certo, senza sabbia – a 360 gradi, alla scoperta delle sue regole e del suo futuro valdostano.

La giornata è trascorsa all’insegna del divertimento, con 47 squadre totali, divise in 11 maschili, 12 Under 13 femminili e 24 Under 16 femminili. La vittoria nella categoria maschile è andata alla squadra composta da Natale Raffa, Lorenzo Barbustel e Fabio Menegatti, che ha battuto la coppia Luigi Moro-Samuele Da Col. Al femminile si impongono Alessia Ricci e Lisa Mezzano nell’Under 13, davanti a Carlotta Bergamasco, Francesca Lanza e Nisrine Sebane, mentre nell’Under 16 vittoria per Isabelle Hugonin e Margot Mazzoleni con Francesca Zaramella e Sophie Limonet seconde.

Soddisfatto il BVS, che ringrazia le società ed i genitori che hanno aiutato nell’organizzazione del torneo ed hanno contribuito al successo della giornata.

Dopo una laurea in Lingue e Letterature Straniere ed un Dottorato di ricerca in letteratura francese, nel 2016 sono entrato a far parte di AostaSera come collaboratore. Mi occupo soprattutto di sport e, vista la mia voglia di sperimentare, ho iniziato a provare diverse discipline. Il britpop ed i romanzi esistenzialisti sono stati il punto di partenza della mia formazione culturale.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>