Sport

Rugby, lo Stade Valdôtain espugna Cogoleto

Aosta - I gialloneri interrompono quindi un mese di “digiuno”, dopo la pausa forzata di tre settimane, rientrando in Valle con un successo importante fisato sul punteggio finale di 39-17.

Lo Stada nel fango di Cogoleto - foto Fb Stade

Più che una partita è stata una vera battaglia nel fango, quella giocata e vinta ieri pomeriggio dallo Stade Valdôtain a Cogoleto. I gialloneri interrompono quindi un mese di “digiuno”, dopo la pausa forzata di tre settimane, rientrando in Valle con un successo importante fisato sul punteggio finale di 39-17.

Pronti, via, e dopo due minuti i padroni di casa del Cogoleto Ruby mettono a segno la prima meta, prontamente trasformata. Lo Stade però replica immediatamente, guadagnando il campo avversario e segnando la meta tecnica del pareggio.

I Leoni si mantengono in territorio rivale mentre il Cogoleto tenta di guadagnare terreno cercando di spostare l’ovale tramite due rimesse laterali senza successo. Un infortunio tra le fila dei giocatori locali costringe l’arbitro a fermare il cronometro per ben 25 minuti. Una lunga pausa che comunque non fa perdere la concentrazione ai Leoni che prima di andare in break realizzano una meta con il capitano Massimo Gontier, seguito dalla precisione al piede di Nicolò Bacilieri.

Il Cogoleto non ci sta e ribatte colpo su colpo, portandosi in meta senza però riuscire a schiacciare. Un paio di calci pazziati per parte chiudono poi la prima frazione, fissando il risultato sul punteggio di 17-10 per lo Stade.

Nel secondo tempo, i ragazzi di coach Chiesa riprendono subito con grande vigore: Duc buca la difesa ed è Niccolò Caputo a segnare. Seguono poi una meta tecnica per lo Stade e una meta trasformata per i padroni di casa, che accorciano le distanze a 17-29. Da qui in poi, lo Stade mette la freccia e si porta ancora avanti con Stefano Caponetti e per finire di nuovo con Gontier, a chiudere una sfida estremamente provante su un campo al limite dell’impossibile.

COGOLETO RUGBY 17 (10)
STADE VALDÔTAIN 39 (17)

STADE VALDÔTAIN: Carlino, Pina Barros, Mion, Nato, Brama (Rossi), Bacilieri, Caponetti, Duc, Caputo, Cortinovis (Tricca), Lallinaj, Henriod, Frazzetta, Grande (Rossa), Gontier (C). Coach: Fabio Chiesa

Massimiliano Riccio

39 anni, giornalista professionista: oltre a brontolare continuamente, in redazione mi occupo di tutto un po’, dalla politica allo sport, con un occhio di riguardo per la fotografia e i video. Sono appassionato di tecnologia, musica, grigliate e basket americano.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>