Sport

#pulisciecorri, parte da Aosta la “Keep Clean and Run”

Aosta -400 chilometri per salvare l’ambiente dai rifiuti. Arrivo a Pont-Saint-martin nel pomeriggio, con evento di pulizia del territorio. All’iniziativa hanno già aderito diverse personalità del mondo dello sport, della politica e dello spettacolo.

Partirà sabato 9 maggio da Aosta la “Keep Clean and Run – Pulisci e Corri”, una corsa di 400 chilometri tra Valle d’Aosta e Liguria (passando per il Piemonte), che rappresenta l’evento centrale italiano del secondo “European Clean Up Day”, la campagna europea contro l’abbandono dei rifiuti (littering) che si terrà in tutto il continente dall’8 al 10 maggio. La corsa, promossa da AICA in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, prenderà il via dalla Cittadella dei Giovani alle 8.

Oltre ai due runner Roberto Cavallo e Oliviero Alotto, alla partenza ci saranno alcuni testimonial di eccezione che percorreranno la prima tappa o almeno una parte: la Sottosegretario all’Ambiente Barbara Degani, il Presidente della Regione Autonoma Valle d’Aosta Augusto Rollandin e il vincitore del Tor des Géants Franco Collé. Alle 16,30 a Pont-Saint-Martin, presso i giardini pubblici de l’Espace de la Rencontre, si terrà un evento di pulizia in collaborazione con l’Assessorato Regionale all’Ambiente e al Territorio, De Vizia Transfer e i volontari del Comune di Pont-Saint-Martin, e alle 18 è previsto la conclusione della tappa. A seguire, alle 18,30, si terrà un incontro-dibattito sulla corretta gestione dei rifiuti che vedrà la partecipazione di Roberto Cavallo e Oliviero Alotto, il Presidente della Regione Autonoma Valle d’Aosta e un focus su Tetra Pak, sponsor di tappa.

Durante il percorso, di circa 50 chilometri, i corridori passeranno nei pressi della stazione di Saint Vincent, Montjovet e Hône-Bard, per arrivare a Pont-Saint-Martin alle 18 per partecipare all’azione di pulizia.

L’iniziativa vuole sensibilizzare la popolazione e i media sul fenomeno del littering, ponendo l’attenzione sull’origine di tali rifiuti. La scelta di incentrare l’evento sportivo negli eco-sistemi montano e marino, infatti, nasce dalla consapevolezza che oltre il 70% dell’inquinamento dei mari ha origine nell’entroterra. Oltre alla pulizia del territorio in senso stretto, saranno anche messe in risalto le filiere virtuose di gestione e trattamento dei rifiuti.

«Abbiamo deciso di organizzare e intraprendere un’impresa come la Pulisci e Corri perché crediamo che sia giunto il momento di catalizzare l’attenzione sul problema dell’abbandono dei rifiuti, che deturpa e distrugge il patrimonio naturale della nostra terra", spiegano Roberto Cavallo e Oliviero Alotto. Durante la serata in cui incontreremo la popolazione parleremo anche dell’origine di questi rifiuti, evidenziando come ad esempio il 70% degli oggetti che inquinano i mari provengano dall’entroterra».

All’iniziativa hanno già aderito a vario titolo diverse personalità del mondo dello sport, della politica e dello spettacolo come Ignazio Marino, Augusto Rollandin, Laura Morante, Giuseppe Cederna, Luca Mercalli, Andrea Segrè, Cristina Gabetti, Syusy Blady, Lucia Cuffaro, Mauro Berruto, l’HC Valpellice Bulldogs, Franco Collè, Marlene Kuntz, Lou Dalfin e tanti altri.

Massimiliano Riccio

39 anni, giornalista professionista: oltre a brontolare continuamente, in redazione mi occupo di tutto un po’, dalla politica allo sport, con un occhio di riguardo per la fotografia e i video. Sono appassionato di tecnologia, musica, grigliate e basket americano.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>