Sport

Pellegrino trionfa a Falun: arriva il primo successo stagionale

Aosta - Settimana da incorniciare per lo sci valdostano: dopo la vittoria di Federica Brignone, oggi è Pellegrino a festeggiare e tornare leader di specialità

Federico Pellegrini - Foto FISI

I due sciatori valdostani del momento hanno deciso di vincere questa settimana, a braccetto: dopo Federica Brignone pochi giorni fa, oggi tocca a Federico Pellegrino portare a casa il primo trionfo stagionale. È lui, infatti, a imporsi nella sprint a tecnica libera di Falun, in Svezia, arrivando così al nono successo individuale in Coppa del Mondo.

Pellegrino sta sempre meglio e si vede fin da subito. Rimasto a casa nelle gare distance delle scorse settimane, si è allenato a gran ritmo a Saint-Barthélemy per poter essere pronto per i Mondiali di Lathi del 23 febbraio. La gara di oggi è una buona cartina di tornasole per scoprire lo stato di forma, e se questi sono i presupposti c’è da essere fiduciosi.

Secondo tempo nelle qualifiche dietro Klaebo, Chicco Pellegrino ha dominato le proprie batterie senza mai rischiare di non qualificarsi, vincendo sia i quarti (60 centesimi di vantaggio su Krogh) che le semifinali (+0,21 su Peterson). In finale è accerchiato dagli scandinavi, con tre norvegesi e due svedesi a contendergli il titolo. Il finale è da cardiopalma, e solo il photofinish è in grado di determinare il vantaggio di 6 centesimi in spaccata su Iversen e lasciar scatenare la meritata gioia. Ora Pellegrino torna maglia gialla, leader di specialità, pur confessando di non essere interessato alla coppa.

Inoltre, il nono trionfo in carriera ottenuto nella sprint a tecnica libera di Falun permette a Federico Pellegrino di consolidare il comando nella graduatoria individuale dei fondisti italiani più vincenti in Coppa del mondo, staccando Pietro Piller Cottrer fermo a quota sei, mentre al terzo posto c'è Cristian Zorzi con 5.

A punti anche Greta Laurent, arrivata trentesima. Domani di scena nella 30 km maschile e nella 15 km femminile anche Francesco De Fabiani, Francesca Baudin e Elisa Brocard.

Dopo una laurea in Lingue e Letterature Straniere ed un Dottorato di ricerca in letteratura francese, nel 2016 sono entrato a far parte di AostaSera come collaboratore. Mi occupo soprattutto di sport e, vista la mia voglia di sperimentare, ho iniziato a provare diverse discipline. Il britpop ed i romanzi esistenzialisti sono stati il punto di partenza della mia formazione culturale.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>