Sport
Ultima modifica: 20 Giugno 2018 alle ore 2:44

Internazionali d’Italia Series, a Courmayeur Martina Berta a un passo dalla vittoria

Courmayeur -Nel Courmayeur MTB Event Martina Berta, 1° Under 23, chiude seconda dietro la campionessa italiana Eva Lechner. Vittoria tricolore nei Campionati italiani giovanili per Società per il Pila Bike Planet

Eleonore Barmaverain

Grande spettacolo per il Courmayeur MTB Event, quinta e conclusiva tappa degli Internazionali d’Italia Series di mountain bike, e portacolori valdostani sugli scudi.

A brillare è soprattutto Martina Berta del team Sh-Sr Suntour-Kmc, che nell’Open femminile è riuscita a tenere testa alla campionessa italiana Eva Lechner chiudendo in seconda posizione a 1’09” dalla vincitrice. Un’ottima prestazione che le è valsa la prima posizione nella categoria Under 23 (terza nella classifica conclusiva degli Internazionali), sul cui podio sale anche Eléonore Barmaverain, terza di categoria. Terzo posto Under 23 maschile per Alessandro Seravalle.

Vittoria tricolore nei Campionati italiani giovanili per Società per il Pila Bike Planet, disputatisi sempre a Courmayeur venerdì 2 giugno. Testa a testa serrato tra Pila Bike e Cicli Lucchini, che avrebbe potuto regalare una doppietta valdostana se non fosse stato per la sfortunata caduta della catena della bicicletta di Andreas Vittone a un paio di chilometri dal traguardo in un testa a testa con Filippo Agostinacchio. La staffetta del Pila Bike, composta da Thierry Grivel, Giulia Challancin, Yannick Parisi e Filippo Agostinacchio, ha preceduto Melavì Focus Bike e Ucla Pacan Bagutti, con il Cicli Lucchini (Andreas Vittone, Filippo Latella, Nicole Pesse, Hervé Bionaz e Gaia Tormena) ai piedi del podio.

Dopo una laurea in Lingue e Letterature Straniere ed un Dottorato di ricerca in letteratura francese, nel 2016 sono entrato a far parte di AostaSera come collaboratore. Mi occupo soprattutto di sport e, vista la mia voglia di sperimentare, ho iniziato a provare diverse discipline. Il britpop ed i romanzi esistenzialisti sono stati il punto di partenza della mia formazione culturale.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>