Sport

Inforcata in slalom, Federica Brignone out nella combinata

Aosta - A Lenzerheide, in Svizzera, nella disciplina a lei meno congeniale la carabiniera di La Salle vanifica il secondo posto nella manche del SuperG ed esce di scena. Prima Holdener, seconda Bassino e terza Bucik

Federica Brignone - foto Pier Marco Tacca/Pentaphoto

A Lenzerheide, in Svizzera, Federica Brignone esce di scena nella combinata alpina dopo aver inforcato nella seconda manche, quella dello slalom. La gara, prima combinata dell’anno, era il recupero di quella di St Moritz annullata a dicembre, che aveva fatto sperare La Thuile. A vincerla è stata Wendy Holdener, prima con il tempo di 2’01”18, seguita da un’ottima Marta Bassino a 1”55 e dall’exploit di Ana Bucik, trentesima nella prima manche ma a podio ad un solo centesimo dall’azzurra.

Ottima, come da previsione, la prima manche, quella del SuperG, che ha visto la carabiniera di La Salle concludere al secondo posto con il tempo di 1’12”44, a 60 centesimi da Lindsey Vonn. Una manche molto equilibrata che, esclusa la statunitense, ha visto sette atlete racchiuse in 6 decimi, con ottima quarta Marta Bassino. Federica Brignone non era però del tutto soddisfatta: “Potevo fare qualcosa di più, sono andata larga in un paio di curve. Sono davanti ma lo slalom non è certamente il mio pane, sarà una giornata lunga”.

Domani si proseguirà, sempre in territorio elvetico, con un gigante (prima manche alle 10.15, seconda alle 13.15) e domenica con lo slalom (9.30 e 12.15), in cui parteciperà Federica Brignone. Le previsioni meteo negative, però, potrebbero costringere gli organizzatori ad un’inversione del programma.

Dopo una laurea in Lingue e Letterature Straniere ed un Dottorato di ricerca in letteratura francese, nel 2016 sono entrato a far parte di AostaSera come collaboratore. Mi occupo soprattutto di sport e, vista la mia voglia di sperimentare, ho iniziato a provare diverse discipline. Il britpop ed i romanzi esistenzialisti sono stati il punto di partenza della mia formazione culturale.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>