Sport

Impresa dell’Aosta: i Giovanissimi si laureano Campioni d’Italia

Aosta - Sotto 3-0 in finale, la squadra di Rosa ha avuto il carattere di rimontare ed andare a prendersi un meritato scudetto: “È una grandissima gioia che ci ripaga di quasi due anni di sacrifici”.

Aosta Giovanissimi Campioni d'Italia - foto Vincenzo D'Avino (Facebook Calcio a 5 Live)

Che il vivaio dell’Aosta del calcio a 5 sia tra i più promettenti d’Italia è cosa nota da diversi anni. Quello che hanno fatto i Giovanissimi guidati da Rodrigo Rosa e Tiago Calli, però, ha tutto il gusto dell’impresa: sotto 3-0 nella finalissima scudetto contro La Meridiana, la giovane squadra del presidente Fea ha avuto il carattere e la forza di rimontare e dilagare, vincendo per 6-3 e laureandosi Campione d’Italia.

“È una grandissima gioia che ci ripaga di quasi due anni di sacrifici, i ragazzi hanno davvero meritato questa soddisfazione”, racconta un euforico Rodrigo Rosa. “Abbiamo fatto un bellissimo campionato regionale e sapevamo di avere una squadra competitiva per fare bene alle Final Eight, ma da qui a vincere c’è una bella differenza. I ragazzi sono stati bravi a reagire nei momenti di difficoltà e a mettere in pratica tutto quello che abbiamo fatto. Anche oggi siamo partiti un po’ bloccati a causa della tensione, ma dopo il primo gol è cambiato tutto ed è venuto fuori il lavoro fatto in questi mesi”.

Le Final Eight erano partite col brivido, dopo la vittoria ai rigori (4-4 dopo i tempi regolamentari, doppietta di Zanini e reti di Veronesi e Piccolo) contro lo Scampia, anche in questo caso in rimonta. Sempre dopo essere stati sotto, i giovani gialloblù avevano guadagnato l’accesso alla finale battendo in semifinale 4-1 La Fenice con la doppietta di Menegatti e le reti del portiere Berthod e di Piccolo.

Tag:

Dopo una laurea in Lingue e Letterature Straniere ed un Dottorato di ricerca in letteratura francese, nel 2016 sono entrato a far parte di AostaSera come collaboratore. Mi occupo soprattutto di sport e, vista la mia voglia di sperimentare, ho iniziato a provare diverse discipline. Il britpop ed i romanzi esistenzialisti sono stati il punto di partenza della mia formazione culturale.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>