Sport

Federico Pellegrino senza rivali: è Campione Italiano sprint per la quarta volta

Aosta - Dopo il titolo a coppie di ieri, arriva anche l’oro individuale nella sprint in tecnica libera di Prà Del Moro. Dietro di lui Pasini e Noeckler. Sesta Greta Laurent

Federico Pellegrino - credits Pentaphoto MateImage

Federico Pellegrino si conferma il fondista più forte d’Italia nella sprint, vincendo per la quarta volta consecutiva il titolo italiano ai campionati assoluti di Prà del Moro, vicino Feltre, e concedendo il bis dopo la vittoria a squadre con Dietmar Noeckler.

La gara, disputata in tecnica libera, è stata caratterizzata da una forte pioggia che ne aveva messo in dubbio lo svolgimento, ma gli organizzatori – Sci Nordico Sportful e Enal Villaga – sono riusciti a portare a casa il risultato. Pellegrino aveva già fatto registrare il miglior tempo in qualifica, distaccando di 7 secondi Stefan Zelger. L’atleta delle Fiamme Oro si è poi confermato al primo posto anche in finale con un arrivo in solitaria, dopo aver portato l’attacco decisivo al termine del primo giro da 1,2 km. Dietro di lui sul podio Fabio Pasini e Dietmar Noeckler.

In campo femminile, la prima valdostana è stata Greta Laurent, sesta, approdata in finale dopo che aveva ottenuto il terzo miglior tempo nelle fasi di qualificazione. La vittoria è andata a Gaia Vuerich davanti a Erica Antoniol e Caterina Ganz. Tredicesima, uscita ai quarti di finale, Francesca Baudin.

Per il poliziotto di Nus la vittoria nel Campionato Italiano Sprint e nella team sprint rappresentano una grande iniezione di fiducia e la conferma di un buono stato di forma in vista del Tour de Ski, che inizierà il 30 dicembre a Lanzerheide, in Svizzera, proprio con una sprint in tecnica libera.

Dopo una laurea in Lingue e Letterature Straniere ed un Dottorato di ricerca in letteratura francese, nel 2016 sono entrato a far parte di AostaSera come collaboratore. Mi occupo soprattutto di sport e, vista la mia voglia di sperimentare, ho iniziato a provare diverse discipline. Il britpop ed i romanzi esistenzialisti sono stati il punto di partenza della mia formazione culturale.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>