Sport
Ultima modifica: 20 Giugno 2018 alle ore 1:05

Batailles de Reines, all’eliminatoria di Nus trionfano Veloce, Sauvage e Tonnère

Nus -155 le bovine in gara, per il terzo combat autunnale del 17 settembre scorso a Nus. Ad imporsi nella prima categoria è stata Veloce dell'Azienda Verney di Gressan, in seconda Sauvage di Dino Bionaz mentre in terza Tonnère di Ludovina Foudon di Nus.

Sauvage di Dino Bionaz, vincitrice della seconda categoria

155 le bovine in gara, per il terzo combat autunnale del 17 settembre scorso a Nus. Ad imporsi nella prima categoria è stata Veloce – 715 kg – dell'Azienda Agricola Verney di Gressan, che si è aggiudicata anche il premio in ricordo di Felicino Chabloz. Staccano un biglietto per la finale regionale del 23 ottobre, oltre a Veloce, anche Bruto di Giuliano Reboulaz di Nus (che ha vinto anche il campano offerto dalla famiglia Baravex Lino Augusto & C. sas), Regal di Didier Millesi di Perloz e Lumière di Carolina Nolly di Châtillon.

In seconda categoria, tra le ben 60 bovine iscritte, è Sauvage di Dino Bionaz di Quart a sbaragliare la concorrenza, mentre accedono alla finale Sans Blague di Alino Marquis di Nus, Gitane di Renzo Marquis di Verrayes e Veleno dell'Azienda Agricola Verney. In terza categoria infine, 49 le bovine iscritte, vittoria per Tonnère di Ludovina Foudon di Nus (che si aggiudica anche il premio dedicato ad Alessandro Lombard, offerto dalla famiglia) davanti a Tempète e Image, entrambe di Nicole e Annie Noz, sempre di Nus, e Veleno di Cerise-Colosimo di Villeneuve.

Regine di peso sono state elette invece Poseidon e Bagherà, entrambe di Ronny Vial di Nus, ed entrambe con 775 kg. Vittorio Noz, anch'egli di Nus, si è invece aggiudicato il premio offerto dalla famiglia in ricordo di Giulio Vial, mentre il premio in ricordo di Ilario Contoz è andato all'allevatore di Nus Lorenzo Rosset. Appuntamento ora a domenica 25 settembre 2016, con l'eliminatoria di Cogne, quartultima gara prima della Finale regionale.

Classe 1981, giornalista pubblicista. Ho studiato all’Università di Bologna ma non abbastanza.
Scrivo quello che c’è da scrivere, in genere di politica. Amo David Foster Wallace e indosso sempre gli occhiali da sole.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>