Società

Usl, nasce la nuova Struttura Semplice di Neurofisiopatologia

Aosta - La nuova Struttura, all'interno di Neurologia, sarà guidata dal dottor Giuseppe D’Alessandro. Oltre a coprire diversi esami strumentali si concentrerà sull'epilessia e sui disturbi del sonno.

Usl NeurofisiopatologiaDa sx Giardini, Pescarmona e D'Alessandro

“Questo è un ulteriore ‘step’, un passo in avanti nel completamento dell’atto aziendale dello scorso novembre. Con questa struttura semplice, all’interno di Neurologia, si attua ora un’altra parte di questo disegno organizzativo”.

Con queste parole il Commissario dell’Usl, il dottor Angelo Pescarmona ha introdotto, questa mattina, giovedì 11 ottobre, l’istituzione all’interno della Struttura Complessa Neurologia e Stroke Unit, della nuova Struttura Semplice di Neurofisiopatologia che trova posto al piano terra dell’ospedale “Parini”.

Una struttura che svolgerà attività di diagnosi e cura delle principali patologie del sistema nervoso centrale e periferico, sia per pazienti ricoverati che per pazienti esterni, concentrandosi in particolare su esami come elettroencefalogrammi (EEG), sia basali che dopo deprivazione del sonno, e destinati sia ai bambini sia agli adulti; monitoraggio EEG per l’accertamento della morte cerebrale e per lo stato di male, Holter EEG sulle 24 ore, elettromiografie (EMG), potenziali evocati, ecocolordoppler dei tronchi sovraortici, ecocolortranscranialdoppler basale e con mdc gassoso.

Ma non solo: “Oltre a riorganizzare le attività già in essere con tutta una serie di esami che negli ultimi anni hanno avuto innovazioni importanti – spiega invece il dottor Guido Giardini, Direttore della SC Neurologia e Stroke Unit – la nuova Struttura si articolerà anche sullo studio dell’epilessia, diventando un Centro accreditato a livello nazionale, e inserirà l’innovazione importante della Medicina del sonno che negli ultimi anni ha avuto uno sviluppo importante”.

Responsabile della nuova Struttura di Neurofisiopatologia il dottor Giuseppe D’Alessandro: “Cerchiamo di dare più visibilità e di sensibilizzare sull’epilessia, una malattia ancora un po’ avvolta dal mistero e dai ‘luoghi comuni’. Siamo partiti a luglio, ora siamo in fase organizzativa della Struttura, stiamo andando avanti e pensiamo di andare a regime ad inizio gennaio con due ambulatori mensili, due giornate al mese dedicate ad importanti disturbi del sonno, con uno specialista Neurologo a selezionare i pazienti. Nel frattempo stiamo collaborando anche con il Centro di Medicina del sonno a Le Molinette”.

Disturbi del sonno che saranno l’altra chiave – oltre l’epilessia – di Neurofisiopatologia: “Le patologie legate al sonno sono tante – spiega ancora D’Alessandro -, ed i numeri in difetto ci dicono che circa il 10% della popolazione generale ne soffre, in Valle quindi circa 13mila persone sono affette da insonnia cronica. Ma non c’è solo l’insonnia, ma tante patologie importanti che hanno ripercussioni sullo stato di salute, quello lavorativo e quello sociale”.

“In un periodo come questo – chiude il dottor Giardini – non è semplice lanciarsi in temi innovativi come questi, e abbiamo fatto uno sforzo importante sia sulla parte medica sia su quella tecnica”.

Classe 1981, giornalista pubblicista. Ho studiato all’Università di Bologna ma non abbastanza.
Scrivo quello che c’è da scrivere, in genere di politica. Amo David Foster Wallace e indosso sempre gli occhiali da sole.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>