Società

UniVdA-Université Savoie Mont Blanc, dal prossimo anno un nuovo “doppio diploma” tra i due atenei

Aosta - È stato siglato questo pomeriggio l'accordo tra le due università per l'attivazione di un doppio titolo di studio che coinvolge sia la facoltà locale di Scienze politiche e delle relazioni internazionali sia la Faculté de Droit d'oltralpe

La firma dell'accordo bilaterale tra UniVdA e USMB

“Le Alpi ci dividono ma siamo le due facce della stessa medaglia, e siamo uniti da molti legami da moltissimo tempo”. È forse questa frase, pronunciata questo pomeriggio da Thierry Villemin, Vicepresidente dell'Université Savoie Mont Blanc, a rendere appieno la base che ha portato l'ateneo di Chambéry a firmare, questo pomeriggio ad Aosta, l'accordo bilaterale con l'Università della Valle d'Aosta per l'attivazione di un doppio diploma di laurea che coinvolge sia la facoltà locale di Scienze politiche e delle relazioni internazionali sia la Faculté de Droit d'oltralpe.

Già dal prossimo anno accademico, infatti, gli studenti valdostani che frequenteranno il terzo anno nel polo di Chambéry otterranno, oltre alla Laurea triennale italiana anche le Licence en Droit in Francia. D'altro canto gli studenti transalpini che frequenteranno un anno all'UniVdA potranno ottenere anch'essi il titolo italiano.

“Questa collaborazione – ha spiegato il Presidente della Regione Pierluigi Marquis – offre la possibilità di ottenere un titolo di studio doppio, riconosciuto sia in Francia che in Italia. Una strada da percorrere con convinzione perché la collaborazione accademica non è solo valore aggiunto per i ragazzi ma serve a rinsaldare i legami transfrontalieri tra le nostre culture, preservando allo stesso tempo le nostre specificità”.

Per il Rettore dell'ateneo valdostano, Fabrizio Cassella, parla invece di “Salto in avanti nel processo di 'internazionalizzazione' della nostra Università, grazie ad una collaborazione messa in piedi nel 2003 con il primo accordo-quadro siglato con l'Université Savoie Mont Blanc”

Nuova tappa di un percorso, quello del 'doppio diploma di laurea' – che si sviluppa all'interno del progetto Feast – Formation Éducation et Aménagement des Synergies Territoriales lanciato tramite il programma Interreg V-A-France Italie 2014/20 e che ha ottenuto un finanziamento complessivo di più di 800mila euro –, che si somma alla Laurea triennale in Lingue e Comunicazioni per l'impresa ed il turismo con la Licence en langues étrangères appliqées e la Laurea magistrale in Economia e Politiche del territorio e dell'impresa appaiato al Master 2 pro Langues et Affaires internationales.

“Un nuovo doppio diploma – chiude Villemin – che costruisce un insieme coerente, un valore aggiunto per gli studenti. Un doppio diploma ed una doppia specializzazione in due stati differenti che possono far sì che i ragazzi possano aspirare ad un lavoro sia al di qua che al di là della frontiera”.

Classe 1981, giornalista pubblicista. Ho studiato all’Università di Bologna ma non abbastanza.
Scrivo quello che c’è da scrivere, in genere di politica. Amo David Foster Wallace e indosso sempre gli occhiali da sole.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>