Società

Scuola, torna il concorso La Commune à l’École

Aosta - L'iniziativa, che si concluderà il 30 marzo prossimo, è rivolta alle classi dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia, le classi 4^ e le 5^ della scuola primaria e le classi 2^ e 3^ della scuola secondaria di primo grado.

Presentazione La Commune à l'Ecole

E'  dedicata alla promozione degli esempi, delle esperienze e delle proposte di gestione dei beni comuni la seconda edizione del concorso educativo “Impariamo a crescere insieme”, promosso nell’ambito del progetto La Commune à l’École, iniziativa interistituzionale che, nata da un’idea del Crbs, coinvolge la Presidenza della Regione, l’Assessorato regionale dell’Istruzione e cultura e il Consiglio regionale della Valle d’Aosta.

L'iniziativa, che si concluderà il 30 marzo prossimo, è rivolta alle classi dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia, le classi 4^ e le 5^ della scuola primaria e le classi 2^ e 3^ della scuola secondaria di primo grado. In palio per le classi vincitrici ci sono un viaggio di istruzione a Parigi e materiali di lavoro digitali. L’iniziativa è stata presentata oggi, giovedì 30 novembre, nel corso di una conferenza stampa ad Aosta.

Sottolineando l’importanza della collaborazione venutasi a creare tra Istituzioni locali e regionali, il Vicepresidente del Celva, Ronny Borbey, ha richiamato il grande impegno che gli Amministratori degli enti locali promuovono nelle scuole dei Comuni per avvicinare i ragazzi alla partecipazione civica: “La Commune à l’École” mette a sistema le singole iniziative e le valorizza. A questo proposito, il concorso educativo promuove la restituzione delle buone pratiche ideate dai ragazzi, che si interrogano su cittadinanza, democrazia, diritti e doveri delle persone, nonché sulla gestione del bene comune, nonché la conoscenza delle Istituzioni e degli Organi comunali, regionali, statali ed europei. Sono state infatti numerose le Amministrazioni che hanno accolto i ragazzi nei Consigli comunali e che hanno fatto proprie le loro idee, per rendere migliore e più vivibile la propria comunità.

Gli insegnanti interessati possono scaricare dal sito www.lacommunealecole.it i materiali didattici che serviranno da spunto di riflessione per l’approfondimento con gli alunni, nonché il regolamento del concorso e il modulo di candidatura. In particolar modo saranno valorizzate le proposte progettuali che, per contenuto didattico, creatività e capacità espressiva, saranno in grado di sviluppare iniziative di amministrazione condivisa del bene comune, coinvolgendo nella riflessione anche le famiglie dei ragazzi. Le buone pratiche di cittadinanza saranno poi messe a disposizione delle famiglie, degli amministratori e dei cittadini interessati sul sito del progetto, così come è stato fatto nel corso della prima edizione del concorso educativo.

Nel corso dell’anno scolastico 2016/2017 avevano partecipato alla prima edizione del concorso 15 progetti di “buona cittadinanza” provenienti da tutto il territorio regionale, per un totale di 21 classi partecipanti e di 277 alunni coinvolti.

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>