Società

“Ripartire dalle Cime Bianche”, stasera a Champoluc un incontro sulle alternative alle funivie

Aosta -Questa sera mercoledì 9 agosto alle ore 21 presso il centro Monterosa Terme di Champoluc si terrà l'incontro “Cime Bianche: la grande illusione, le grandi opportunità”. La conferenza-dibattito vedrà gli interventi di Marcello Dondeynaz e Luca Serenthà.

Colle Cime Bianche

Per “Ripartire dalle Cime Bianche”, questa sera mercoledì 9 agosto alle ore 21.00, presso il centro Monterosa Terme di Champoluc, si terrà l'incontro “Cime Bianche: la grande illusione, le grandi opportunità”.

La conferenza-dibattito vedrà gli interventi di Marcello Dondeynaz, Consulente in materia di sviluppo locale e referente del Gruppo di Lavoro, in uno dialogo con l'appassionato e studioso della montagna e referente dell'Associazione Dislivelli Luca Serenthà.

Un incontro nel quale si analizzerà il “proposito” del collegamento funiviario fra Ayas e Cervinia attraverso il Vallone delle Cime Bianche, con le “grandi opportunità” che la zona sta perdendo, come la possibilità di promuovere, valorizzare e “mettere a sistema” le risorse uniche e peculiari dell'alta Val d'Ayas.

“Buttato nel cestino lo studio di fattibilità di due anni fa, costato oltre 250mila euro – scrive in una nota “Ripartire dalle Cime Bianche” –, si prefigurano nuovi tracciati, nuovi devastanti impianti funiviari per collegare Ayas con Cervinia attraverso il Vallone delle Cime Bianche. Dietro alle consuete banalità (grande comprensorio mondiale, per il bene di chi vive in montagna, …) si nasconde un intervento del tutto insostenibile dal punto di vista ambientale, economico e sociale. Porteremo dati, tendenze, valutazioni, approfondimenti, a sostegno di proposte per un'offerta turistica che sappia guardare lontano, alle aspirazioni delle persone, turisti e residenti”.

Classe 1981, giornalista pubblicista. Ho studiato all’Università di Bologna ma non abbastanza.
Scrivo quello che c’è da scrivere, in genere di politica. Amo David Foster Wallace e indosso sempre gli occhiali da sole.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>