Società

Rifiuti, la Valle d’Aosta supera il 50% di raccolta differenziata

Aosta -E' quanto emerge dal rapporto Anci-Conai, presentato ieri a Roma. 

La discarica di Brissogne vista dall'alto

Con il 53,77% la Valle d'Aosta entra a far parte del gruppo di 9 regioni italiane che hanno già raggiunto il traguardo fissato dall'Ue per il 2020. E' quanto emerge dal rapporto Anci-Conai, presentato ieri a Roma. 

Oltre alla Valle d'Aosta fanno parte delle regioni "virtuose" Piemonte, Lombardia, Trentino-Alto Adige, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Marche e Sardegna. I Comuni che hanno già superato l’obiettivo della Direttiva Europea sono invece 3.549, un dato in aumento del 13% rispetto al 2014 e del 58,29% rispetto al 2013

Lo studio evidenzia inoltre un lieve aumento (+0,78%) della produzione dei rifiuti urbani nel 2015, che si attesta a 512 kg per abitante, mentre la percentuale di raccolta differenziata (+3,32%) cresce più velocemente rispetto a quella di avvio al riciclo (+1,77%), una forbice dovuta in larga parte alla qualità dei materiali raccolti. Grazie all’incremento delle quantità di rifiuti avviati al riciclo, si sono evitate emissioni di CO2 equivalenti pari a 1.792.064 tonnellate, un dato in aumento del 32,75%.

 

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>