Società

Premio regionale per il Volontariato, presentata la nona edizione. In palio 5mila euro

Aosta - Accanto al Premio in denaro assegnato al miglior progetto sul territorio regionale saranno assegnati altri cinque riconoscimenti - dal valore di 4mila euro ciascuno - ad altrettanti progetti giudicati particolarmente meritevoli.

La presentazione della nona edizione del Premio regionale per il Volontariato

Nove edizioni, nove occasioni per continuare ad incentivare lo sviluppo del volontariato all’interno del territorio valdostano. Torna, per la none edizione, l’appuntamento con il Premio regionale per il Volontariato promosso dal Consiglio Valle e sostenuto, quest’anno, dall’Associazione Amici Fiamme Gialle Valle d’Aosta, dal Lions Club “Aosta Host”, “Aosta Mont-Blanc” e “Cervino” e ancora dai Rotary Clubs “Aosta” e “Courmayeur Valdigne” in collaborazione con il Csv.

“Siamo lieti di di presentare questa nona edizione – ha spiegato il Presidente del Consiglio regionale Joël Farcoz -, ricca di progetti importanti, di persone che si dedicano al mondo del volontariato e a tutte le persone che hanno necessità di un aiuto. Un premio nato per sostenere tutte le associazioni che sostengono chi ha bisogno e che rappresentano lo spirito valdostano, fatto di un forte senso di solidarietà”.

Il Premio
Diverse le novità dell’edizione 2018, a partire dal numero dei riconoscimenti previsti. Accanto al Premio in denaro di 5mila euro assegnato al miglior progetto sul territorio regionale saranno assegnati altri cinque riconoscimenti – dal valore di 4mila euro ciascuno – ad altrettanti progetti giudicati particolarmente meritevoli.

Le candidature, chi può presentarle e come farlo
Le candidature sono aperte a tutte le associazioni no-profit riconosciute, quelle di promozione sociale senza scopo di lucro, i gruppi di volontari appartenenti ad un’associazione di volontariato no-profit riconosciuta e agli enti che abbiano finalità di solidarietà sociale. Tutti questi soggetti – conditio sine qua non – devono operare sul territorio valdostano.

Le proposte di candidatura dovranno essere inviate entro le 13 di venerdì 3 agosto tramite Pec all’indirizzo consiglio.regione.vda@cert.legalmail.it, oppure via fax allo 0165 526257 o ancora a mano presso l’Ufficio Protocollo in piazza Deffeyes, ad Aosta.

Per l’assegnazione del premio i progetti ammessi saranno analizzati da un’apposita giuria – presieduta del Presidente del Consiglio regionale, dall’Ufficio di Presidenza, due rappresentanti della Afigi ed uno a testa per ogni Lions e Rotary Club – che ne valuterà l’originalità, l’innovazione, la capacità di “fare rete”, la sostenibilità nel tempo, i destinatari e di eventuali cofinanziamenti esterni. Il Premio, infine, verrà consegnato a Quart, nella sede della Fondazione Sistema Ollignan, a settembre.

“Questo premio – ha spiegato in conferenza stampa André Lanièce, tra i promotori dell’iniziativa – testimonia la vicinanza del Consiglio all’encomiabile lavoro dei volontari, guidati dalla cultura di solidarietà di questa Regione, e dimostra di attrarre sempre maggiori sinergie dalla società, anche quest’anno con gli Amici Fiamme Gialle. È giusto dire ‘grazie’ a chi dà una mano, ma il Premio rappresenta anche un momento di discussione sull’importanza dell’impegno solidaristico”.

Classe 1981, giornalista pubblicista. Ho studiato all’Università di Bologna ma non abbastanza.
Scrivo quello che c’è da scrivere, in genere di politica. Amo David Foster Wallace e indosso sempre gli occhiali da sole.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>