Società
Ultima modifica: 20 Giugno 2018 alle ore 1:21

Piazza Chanoux torna ad essere il paradiso dei golosi

Aosta -Il tour dei cioccolatieri torna ad Aosta da domani, sabato 29 ottobre e fino a martedì 2 novembre. 

Mauro Morandin e Roberto Donolato, Art&Ciocc

Tavolette, cioccolatini, praline, maxi cremini, cannoli, croccanti, creme spalmabili, ma anche liquori al cioccolato, cuneesi al rhum, specialità regionali come il cioccolato di Modica, “spezzati” (ovvero tavolozze e quadrati) ai cereali e alle spezie, cioccolatini alla birra. Questo e tanto altro ancora potrà essere ammirato ma anche degustato in piazza Chanoux nella quattro giorni di Art&Ciocc, il tour dei cioccolatieri. L'evento itinerante torna ad Aosta da domani, sabato 29 ottobre e fino a martedì 2 novembre. 

Fra le novità: i choco chips, le patatine con varie granelle, aromi e spezie; il choco kebab e le proposte al cioccolato crudo realizzato con le fave della Riva Nacional dell’Equador: la fava non viene tostata e mantiene i principi benefici e salutari del cacao. 

Come nelle scorse edizioni l'appuntamento è stato inaugurato oggi con una serie di laboratori curato dal maestro cioccolatiere Mauro Morandin agli alunni delle classi terze della Scuola “San Francesco” di Aosta.

Altri appuntamenti gratuiti – questa volta con prove pratiche – sempre dedicate ai bambini, saranno sempre in piazza Chanoux: sabato dalle 15 alle 17 “decorazioni con lo zucchero", domenica dalle 11 alle 12 “come si usa la Saccapoche” e dalle 15 alle 17 “creazione di cioccolatini”, lunedì dalle 15 alle 17 “decorazioni con lo zucchero” e martedì dalle 15 alle 17 “come si usa la Saccapoche”.

Per il prossimo anno, svela Roberto Donolato, amministratore delegato di Mark. Co&Co, azienda che ha ideato l'iniziativa "dovremmo portare ad Aosta una la fabbrica di cioccolato, un macchinario lungo 12 metri attraverso il quale sarà possibile vedere come viene lavorato il cioccolato,  dalla fava alla tavoletta".

 
 

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>