Società

Le Olimpiadi delle scienze alla valdostana Giulia Fabozzi

Aosta - La sfida si è svolta a Castellanza, presso l’Università Luic, dall’11 al 13 maggio.

Olimpiadi delle scienze - la squadra valdostana

E' Giulia Fabozzi della classe terza della scuola Luigi Einaudi di Aosta la prima classificata alla fase nazionale dei Giochi delle scienze sperimentali.

La sfida si è svolta a Castellanza, presso l’Università Luic, dall’11 al 13 maggio.

Giulia, accompagnata dalla professoressa Occhipinti, presidente della sezione valdostana ANISN, che ha sede presso il Manzetti, e da studenti del biennio e del triennio che hanno partecipato alle Olimpiadi delle scienze naturali, ha affrontato due prove pratiche: ha dovuto riconoscere e classificare alcuni frutti e riconoscere un indicatore chimico di acidità e basicità, operando con precisione e nel rispetto del metodo sperimentale.

"A Giulia, premiata con un libro e un microscopio  – si legge in una nota dell’Associazione Insegnanti di scienze naturali  – i nostri migliori complimenti e auguri di proseguire con lo stesso impegno ed entusiasmo".

 

la vincitrice della selezione regionale dei Giochi delle scienze sperimentali, organizzati dall'Associazione insegnanti di scienze naturali – ha partecipato alla fase nazionale dei Giochi che si è svolta a Castellanza, presso l’Università Luic, che ha ospitato tutte le prove dall’11 al 13 maggio classificandosi al primo posto.

Giulia, accompagnata dalla prof.sa  Occhipinti, presidente della sezione valdostana ANISN, che ha sede presso il Manzetti, e da studenti del biennio e del triennio che hanno partecipato alle Olimpiadi delle scienze naturali, ha affrontato due prove pratiche: ha dovuto riconoscere e classificare alcuni frutti e riconoscere un indicatore chimico di acidità e basicità, operando con precisione e nel rispetto del metodo sperimentale.

A Giulia, premiata con un libro e un microscopio, i nostri migliori complimenti e auguri di proseguire con lo stesso impegno ed entusiasmo.

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>