Società

L’Ateneo valdostano si conferma stabile all’ottavo posto fra le Università non statali

Aosta - La nuova edizione dei ranking universitari pubblicata oggi dal Sole 24 Ore. Bene la didattica, la mobilità internazionale ma anche il numero di laureati che hanno trovato occupazione.

Conferma l'ottavo posto, posizione di metà classifica, l'Ateneo valdostano nella classifica stilata oggi dal Sole 24 Ore sulle università non statali. La nuova edizione dei ranking universitari pubblicata oggi dal quotidiano economico si articola su 12 indicatori tradizionali che puntano a misurare i risultati di didattica e ricerca. 

L'Università della Valle d'Aosta si mantiene stabile all'ottavo posto con 48 punti. Il miglior ateneo non statale è quest'anno la Luiss di Roma con 82 posti seguito dalla Bocconi di Milano, terzo il San Raffaele di Milano. Davanti alla Valle d'Aosta l'Università Cattolica di Milano, settimo posto con 51 punti mentre dietro si piazza la Uilm di Milano con 40 punti. 

L'Ateneo valdostano sale sul podio per la didattica erogata, terzo posto fra le non statali con un punteggio di 64,7 dietro alla Luiss (75,4) e alla Bocconi (73). Primo posto per l'Università della Valle d'Aosta nella classifica sulla mobilità internazionale dove vengono misurati i crediti ottenuti all'estero dagli studenti e sulle borse di studio (percentuali di idonei che hanno ricevuto la borsa di studio). Altro terzo posto conquistato dall'Ateneo valdostano è sul numero dei laureati 2014, rilevazione AlmaLaurea, che hanno trovato occupazione. Davanti alla Valle d'Aosta questa volta si piazzano l'Università di Bolzano e la Liuc. 

Sulla classifica ricerca l’Università valdostana si ferma al nono posto con 32 punti su 100 mentre negli altri indici presi in considerazione dall’indagine conquista un quarto posto per l’attrattività con 44% di immatricolazioni da fuori regione, 11esimo posto sulla sostenibilità (numero medio docenti di ruolo nelle materie di base e caratterizzanti per corso di studio) con 7,4, sesto posto per gli stage con 3,9%, settimo posto per l’efficacia (media procapite dei crediti formativi ottenuti in un anno dagli iscritti attivi).

Altri indici presi in considerazione dal Sole 24 Ore riguardano il giudizio dei laureandi sui corsi di studio – voto di 8,6 per l’Ateneo valdostano, la qualità della produzione scientifica, sesto posto per Aosta, la competitività della ricerca, ottavo posto e i giudizi ottenuti dall’alta formazione, ultimo posto con uno 0,2.

Fra le università statali al primo posto c'è Verona seguita da Trento, terza Bologna. 

 

 

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>