Società

La centralina idroelettrica ex-Balzano di Verrès va nuovamente all’asta

Verrès - Critico il Meet-Up Bassa Valle: "Rileviamo con dispiacere che l'impegno degli amministratori dell’Unité è venuto meno, in quanto nessuna proposta alternativa è stata portata.

Centralina ex Balzano

Dopo la sospensione di 60 giorni, chiesta e ottenuta dagli amministratori dell'Evançon, la centralina idroelettrica ex-Balzano di Verrès torna all'asta il prossimo 19 dicembre. 

Lo stop alla procedura di vendita era stata concessa a fronte dell'impegno di sindaci e amministratori a presentare all'amministrazione regionale delle soluzioni alternative alla vendita. Fra le ipotesi emerse, quella che "fosse l'Unité, assieme alla Regione, a completare i lavori e riattivare l'impianto, mantenendo una gestione pubblica. Questo avrebbe permesso dei guadagni a lungo termine e una visione verso il futuro, a vantaggio di tutta la comunità" ricorda in una nota il Meet-up Bassa Valle.

"Oggi, però, rileviamo con dispiacere che l'impegno degli amministratori dell’Unité è venuto meno, in quanto nessuna proposta alternativa è stata portata. La situazione non è cambiata: la centralina si trova all'interno della ex fabbrica, in avanzato stato di degrado e abbandono e sono necessari lavori di messa in sicurezza, ma chi li pagherà? L'asta parte da 450.000 euro, ma non dimentichiamo che, per i lavori di manutenzione, sono già stati spesi quasi un milione di euro pubblici, soldi di tutti i contribuenti valdostani."

 

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>