Società

Il premio regionale per il Volontariato all’Associazione Forrestgump VdA onlus

Quart -Premiato il progetto "Dimmi e io dimentico, mostrami e io ricordo, coinvolgimi e io imparo" che individua nei disabili concrete attività imprenditoriali e prevede tirocini lavorativi presso aziende di Aosta e di Fénis.

E' andata al progetto "Dimmi e io dimentico, mostrami e io ricordo, coinvolgimi e io imparo" dell'associazione APS Forrestgump VdA onlus la settima edizione del Premio regionale per il Volontariato, ideato dal Consiglio regionale della Valle d’Aosta.

Il Premio, nato nel 2010 per valorizzare il ruolo del volontario nella società e diffondere la cultura della solidarietà, consiste in una somma di cinquemila euro, ed è stato consegnato ieri a Quart, nella sede della Fondazione Sistema Ollignan, dal Presidente dell'Assemblea, Andrea Rosset.

"Si tratta di un'iniziativa che ormai è uno dei punti fermi dell'attività dell'Assemblea valdostana – ha sottolineato il Presidente del Consiglio Valle, Andrea Rosset –. Anche quest'anno, vi è stata una grande varietà nei progetti proposti, a conferma che il mondo del volontariato è intraprendente ed esuberante, riesce a modellarsi in base alle esigenze del territorio e ad andare di pari passo alle tante evoluzioni della società. Non potrebbe essere altrimenti, perché i volontari sanno leggere nel cuore della gente, interpretandone i bisogni."

L’iniziativa "Dimmi e io dimentico, mostrami e io ricordo, coinvolgimi e io imparo" individua concrete attività imprenditoriali e prevede tirocini lavorativi presso aziende di Aosta e di Fénis.

Sono stati poi assegnati due riconoscimenti: il primo, del valore di 4.500 euro, è stato attribuito all'Associazione Valdostana Volontariato carcerario onlus per il progetto "Terra e colori", finalizzato a coinvolgere e a motivare i reclusi nella Casa circondariale di Brissogne, intervenendo sul disagio psicologico dovuto alla detenzione, sulla mancanza di risorse economiche e di una rete di sostegno, sulla ricostruzione della fiducia nelle proprie possibilità e sull'apprendimento di nuove competenze e potenzialità.

Il secondo riconoscimento, pari a 4.300 euro, è andato all'Associazione Les Amis du coeur du Val d'Aoste per l'iniziativa "Rianimazione cardio-cerebrale", che, sensibilizzando e istruendo studenti maggiorenni, insegnanti e personale scolastico sulle manovre di rianimazione cardio-cerebrale, mira a reiterare nel corso dell'anno scolastico l'addestramento ricevuto, non solo attraverso la fornitura di strumentazione di ultima generazione, ma pure imprimendo una significativa svolta alle modalità di formazione.

Una menzione speciale è stata attribuita all'Associazione Sindrome Fibromialgica VdA onlus per il progetto "Un sorriso per la fibromialgia", ovvero la presentazione di un testo teatrale dal tono sfumatamente ironico e allo stesso tempo consapevole e informale che descrive le numerose difficoltà affrontate quotidianamente dalle persone affette da questa patologia.

 

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>