Società
Ultima modifica: 20 Giugno 2018 alle ore 3:07

A Sarre arrivano i Vélo ok per il controllo della velocità

Sarre -Soddisfatto il comitato cittadino Sarre Statale Sicura.

I "Vélo Ok" a Sarre

Attivi da poche ore, i Vélo Ok, di Sarre stanno cominciando a portare i propri frutti per il controllo della velocità sulla Statale 26, nei pressi dei tre supermercati che insistono sul tratto.

Ad esprimere la sua soddisfazione è stato il comitato cittadino Sarre Statale Sicura, che da tempo si prodiga per il rispetto del codice stradale e l'abbassamento della velocità, causa di diversi incidenti nella zona, anche gravi: “Sia chiaro – scrive il comitato in una nota – è sbagliato dire: 'li hanno messi per fare cassa'.  Corretto sarebbe dire: 'li hanno messi perché non si rispettano i limiti di velocità e spesso in quei tratti di strada si viaggia a velocità ben superiori a quelle consentite'”.

Positivo quindi, per il comitato, il primo bilancio dei nuovi 'dissuasori': “Sono piazzati da poche ore e già fanno il loro effetto, le vetture moderano la velocità e in prossimità dei centri commerciali anche le frenate sono meno brusche e il rischio di incappare in incidenti è notevolmente abbassato”. Anche la guardia continua a restare alta: “Attenzione però, non basta limitare la velocità. È importante prestare attenzione e non farsi tradire dalle tante fonti di distrazione, avere a che fare con un mezzo di locomozione è paragonabile a maneggiare un’arma e infatti per guidare occorre una patente, per le armi anche”.

Il comitato, nel frattempo, prosegue nella sua azione: “La Strada Statale 26 non è un circuito e annovera già un numero imponente di incidenti, più o meno gravi, e di vittime. Abbiamo ricevuto nei giorni scorsi la segnalazione di strisce pedonali sbiadite e scolorite, abbiamo provveduto ad avvisare immediatamente l’assessore comunale che ci ha comunicato che provvederà a sollecitare e segnalare la cosa all’Anas per competenza. Altra segnalazione a cui siamo riusciti a dare seguito e risposta è quella di aumentare le ore di accensione e di funzionamento del semaforo”.

Classe 1981, giornalista pubblicista. Ho studiato all’Università di Bologna ma non abbastanza.
Scrivo quello che c’è da scrivere, in genere di politica. Amo David Foster Wallace e indosso sempre gli occhiali da sole.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>