Società

 A Milano la presentazione di “Cervino, la montagna del mondo”

Aosta - Il film di Nicolò Bongiorno dedicato a una delle più grandi sfide della storia dell'alpinismo, la conquista del Cervino a 150 anni dalla sua prima ascensione. La serata è dedicata anche al ricordo di Ottavio Gérard e Joel Deanoz.

Cervino

Una serata per ricordare Ottavio Gerard presidente della Società delle Guide del Cervino e Joel Deanoz maestro di sci e direttore della Scuola di sci del Cervino, scomparsi il 6 ottobre di quest’anno sulla Via Deffeyes del versante sud del Cervino. Questa sera alle ore 21 al cinema Arcobaleno di Milano sarà presentato “Cervino, la montagna del mondo” , il film di Nicolò Bongiorno dedicato a una delle più grandi sfide della storia dell'alpinismo, la conquista del Cervino a 150 anni dalla sua prima ascensione.
Il film, che ha ricevuto numerosi riconoscimenti, ne parla attraverso un meraviglioso viaggio lungo la via normale aperta da J.A. Carrel nel 1865, a contatto con la saggezza della natura più selvaggia, alla ricerca di una nuova “via” dentro se stessi.

All'appuntamento sarà presente François Cazzanelli, atleta del Gruppo Militare d'Alta Montagna del Centro Sportivo Esercito di Courmayeur e una delegazione della Società delle Guide Alpine e dei Maestri della Scuola di sci del Cervino. L’evento è stato voluto per ricordare i due amici, Ottavio Gerard  e Joel Deanoz.

"Ritrovarci a parlare di montagna e del Cervino – spiega François Cazzanelli, portavoce delle Guide – è il miglior modo per la nostra comunità per rendere onore a due dei suoi “figli migliori”, capaci d’incarnare l’amore per la montagna e tutti i valori belli dello sport e dell’alpinismo. Il film di Nicolò, che ci ha visti partecipi, è una bellissima testimonianza di questi principi, trasmessi di generazione in generazione, e che Ottavio e Joel avevano saputo fare propri".

La serata è a ingresso libero ed è promossa dalla Società delle Guide del Cervino, in collaborazione con la Scuola sci del Cervino e il Comune di Valtournenche.

39 anni, giornalista professionista e mamma di tre pesti. Appassionatamente curiosa. Adoro cucinare ma anche mangiare. Quando non sono in redazione mi trovate in montagna oppure su un divano con il mio inseparabile ebook reader.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>