Pubbliredazionali

Giornata internazionale della Montagna 2018: un evento dedicato alla bicicletta

Aosta - Il 7 dicembre a partire dalle 14.30 nei pressi di Palazzo regionale è in programma un momento di confronto sul corretto utilizzo della bicicletta nel nostro territorio e un momento di gioco ciclismo rivolto ai bambini.

bicicletta, mountain bike

Loghi sito

L’attenzione crescente sui temi legati alla montagna ha portato l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a proclamare l’anno 2002 “Anno internazionale della montagna” e a designare l’11 dicembreGiornata internazionale della montagna”, da allora celebrata annualmente in tutto il mondo. L’obiettivo principale della  celebrazione è far conoscere l’importanza delle montagne per il pianeta, evidenziare le opportunità e le criticità dello sviluppo delle regioni montane e costruire alleanze per apportare cambiamenti positivi per i popoli e per l’ambiente di montagna. La promozione della Giornata è affidata all’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO), che ne coordina la preparazione e l’animazione. È dunque la FAO che sceglie annualmente un tema di ampio respiro che inspiri la celebrazione.

Il tema scelto per il 2018

Per il 2018 il tema proposto è “#MountainsMatter – Les montagnes sont importantes”, e la Valle d’Aosta, che celebra la Giornata sin dal 2004, si è proposta di organizzare, nel prossimo mese di dicembre, un’iniziativa volta ad accrescere l’attenzione nei confronti del ruolo centrale degli ecosistemi montani, della loro vulnerabilità e della necessità della loro salvaguardia, attraverso  la promozione della mobilità sostenibile, dell’uso di modalità alternative di trasporto, tra cui in particolare la bicicletta nelle sue diverse declinazioni, nonché delle diverse piste ciclabili esistenti o in fase di realizzazione sul territorio regionale.

L’evento del 7 dicembre

L’evento si svolgerà nei pressi del Palazzo regionale di Aosta nel pomeriggio del prossimo 7 dicembre, a partire dalle ore 14.30, e sarà suddiviso in momenti di riflessione e confronto sui temi del corretto utilizzo della bicicletta nel nostro territorio, sulla promozione del suo utilizzo, anche con pedalata assistita, come stile di vita all’interno della Sala “Maria Ida Viglino”, e in un momento di gioco ciclismo con l’ausilio di alcuni maestri regionali di Mountain bike rivolto a bambini.

Vista l’affinità del tema della mobilità sostenibile con gli interventi previsti dall’asse 4 del Programma “Investimenti per la crescita e l’occupazione 2014/20”, cofinanziato dal Fondo europeo per lo sviluppo regionale – FESR, che sono volti a sostenere la transizione verso un’economia a bassa emissione di carbonio in tutti i settori, (tale è il titolo dell’asse), l’iniziativa organizzata sarà anche l’occasione per informare la popolazione sui progetti in corso di realizzazione nell’ambito del Programma, così come previsto dalla strategia di comunicazione dello stesso. L’asse 4, infatti, prevede, tra l’altro, misure e interventi che incentivino lo sviluppo delle infrastrutture necessarie all’utilizzo del mezzo a basso impatto ambientale, tra cui, ad esempio la realizzazione di piste ciclabili. Tra gli interventi previsti nell’ambito del Programma FESR vi sono quindi la realizzazione di una parte del progetto “Aosta in bicicletta”, che prevede interventi infrastrutturali di potenziamento della rete ciclopedonale nell’area urbana del capoluogo regionale e l’attivazione di una serie di misure e di servizi a favore della mobilità ciclabile e il progetto “Pista cicloturistica Grand Paradis”, che riguarda la realizzazione di un tratto di pista ciclabile compresa tra i Comuni di Sarre e Arvier, da intendersi quale primo lotto di un progetto più ampio proposto dall’Unité des communes Grand Paradis, fino al Comune di Avise.

Il programma dettagliato sarà disponibile sul sito ufficiale della Regione Pagina Europe Direct Vallée d’Aoste e sulla pagina facebook del Centro Europe Direct Vallée d’Aoste.

Ho 44 anni e sono giornalista professionista. Nonostante la laurea in Scienze della Comunicazione, ho trovato lavoro fondando, insieme ad altri, questo quotidiano online. Grazie alla mia proverbiale saggezza in redazione mi chiamano “mental coach”, mentre per gli amici sono “la nonna”. Nel tempo libero mi piace leggere, viaggiare, camminare e stare con gli amici.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>