Politica

Uvp torna sul tema dell’autostrada: “Un abbonamento equo è possibile”

Aosta - I consiglieri Progressistes hanno inviato una copia dello studio presentato a Verrès alle altre forze in Consiglio, ai parlamentari, ai sindacati e a Rav e Sav: "Tema da affrontare con senso di responsabilità".

“Avviare un percorso condiviso per una mobilitazione costruttiva e positiva sul tema dell’autostrada in Valle d’Aosta”. L’Union Valdôtaine Progressiste torna ancora sul tema dei trasporti e annuncia – in questi giorni – di aver inviato alle forze politiche presenti in Consiglio Valle, ai parlamentari valdostani, alle categorie produttive, ai Sindacati, ai rappresentanti di nomina regionale nelle società Sav e Rav, lo studio presentato il 20 settembre a Verrès.

Studio che, spiegano “contiene una fotografia delle ricadute del traffico sulle strade e sulla qualità della vita in Valle d’Aosta oltre che un progetto per migliorare la situazione”.

Ma non solo: “Lo studio – spiegano i Consiglieri regionali Uvp – dimostra come l’introduzione di un abbonamento equo sia possibile, senza peraltro pregiudicare l’equilibrio economico delle società che gestiscono le autostrade in Valle d’Aosta. Dopo la presentazione di Verrès, la nostra intenzione è quella di passare ad una seconda fase volta all’approfondimento di questo documento, al fine di fornire una base tecnica alla discussione politica, che ci auguriamo si possa intraprendere a breve tra le forze politiche, condividendola con i portatori di interesse. Una tematica di così fondamentale importanza per la comunità valdostana deve essere affrontata con senso di responsabilità per riuscire a dare una risposta concreta”.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>