Politica

Semipedonalizzazione dell’Arco di Augusto, addio ai “New Jersey”

Aosta - Ad annunciarlo, via Facebook, il Sindaco di Aosta. La giunta, oggi, ha deliberato la sistemazione degli arredi e l'acquisto delle ringhiere che sostituiranno l'allestimento attuale. I 50mila euro finanziati serviranno anche per delle "sedute" in via Losanna e piazza Giovanni XXIII.

Arco di Augusto

“In attesa ovviamente di arrivare alla riqualificazione complessiva e definitiva la sperimentazione della semipedonalizzazione può dirsi conclusa positivamente e quindi possiamo intervenire con dei semplici arredi (amovibili e riutilizzabili anche altrove) al fine di rendere più attraente la zona pedonale di Aosta”.

A scriverlo su Facebook è il Sindaco del Capoluogo Fulvio Centoz, che prende “carta e penna” virtuali e spiega: “Grazie all’impegno dell’Assessore Paron e degli uffici tecnici oggi abbiamo approvato in giunta la delibera di sistemazione degli arredi urbani in Piazza Arco di Augusto, in Piazza della Cattedrale e in Via Losanna”.

Queste ultime due zone – il Sindaco l’aveva anticipato in Consiglio comunale lo scorso 24 ottobre – dovrebbero prevedere delle “sedute” rettangolari in cemento, mentre dall’Arco di Augusto spariranno i discussi New Jersey posizionati per regolamentare la nuova viabilità.

“Gli arredi sono stati concordati con la Sovrintendenza ai Beni Culturali – chiude Centoz – e l’importo prenotato a bilancio è di 50mila euro IVA compresa. Ora l’acquisto e poi la posa. Priorità alle ringhiere per poter togliere finalmente i New Jersey”.

Classe 1981, giornalista pubblicista. Ho studiato all’Università di Bologna ma non abbastanza.
Scrivo quello che c’è da scrivere, in genere di politica. Amo David Foster Wallace e indosso sempre gli occhiali da sole.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>